IN FORMA

Perché non dormo bene la notte? Cause e rimedi

LEGGI IN 3'

Non dormire la notte o farlo male influisce negativamente sulla tua attività quotidiana. Capita a tutte in alcuni periodi di forte stress di svegliarsi stanche e in confusione. Questo non fa che creare altro stress - che si accumulerà durante il giorno - peggiorando le prestazioni dell’intera settimana. Uno studio americano ha evidenziato che sono più di 40 milioni i cittadini statunitensi che soffrono di qualche disturbo del sonno a livello cronico. Altri 20 milioni ne soffrono in modo non costante, più volte l’anno. In Italia i disturbi legati al sonno colpiscono 1 italiano su 4. Vista l’alta percentuale, cerchiamo di capire quali sono cause più comuni. In seguito ti daremo delle regole d’oro da seguire per dormire meglio tutta la notte.

Perché non dormo la notte?

Capire di che tipo di disturbo del sonno soffri ti aiuterà a migliorare la qualità del tuo riposo. Esistono – infatti - vari fattori che possono impedirti di dormire. I più diffusi sono i disturbi d’ansia – attacchi di panico o ansia generalizzata – e l’insonnia. Quest’ultima può manifestarsi come difficoltà ad addormentarsi, a mantenere il sonno, a svegliarsi troppo presto la mattina o svegliarsi senza sentirti riposati. A questi disturbi si aggiungono le seguenti patologie: apnea nel sonno, sonnambulismo e narcolessia – oltre che il bruxismo o la sindrome da gambe senza riposo. Non dormire bene la notte porta con sé grande frustrazione ed è fondamentale correre ai ripari cercando di capire la causa scatenante.

Soffrire d’ansia vuol dire spesso soffrire anche d’insonnia. Lo stato d’ansia generalizzata crea infatti spesso disturbi del sonno. Allo stesso modo la mancanza di sonno stimola pensieri negativi e può portare alla depressione. Ancora una volta sembra evidente come curare il proprio sonno sia di fondamentale importanza per la vita di tutti i giorni e per il tuo benessere – fisico e psichico.
Se soffri d’insonnia ecco le regole d’oro da seguire per dormire bene tutta la notte. Se non riesci a prendere sonno immediatamente non agitarti. Rispetta il tuo corpo e aspetta che sia la stanchezza a fare il resto. Se vuoi alzati e torna letto con tutta calma.

Dopo cena evita di prendere caffè, di fumare o di assumere alcol. Tutte queste sostanze appena elencate possono disturbare il tuo sonno se assunte nelle delicate ore che precedono il sonno.
Non mangiare cibi troppo pensanti prima di coricarti. La digestione è strettamente correlata al ciclo del sonno. Bruciore di stomaco o reflusso gastroesofageo sono nemici del sonno e ti terranno sveglia tutta la notte. Scegli sempre dei cibi leggeri la sera e non mangiare dolci troppo grassi. Cerca di andare a dormire sempre alla stessa ora – imporsi un ritmo regolare aiuta l’organismo – ed evita di riposare nel pomeriggio. Fare sonnellini durante il giorno aumenta la possibilità di non addormentarsi la sera e peggiora la qualità del tuo sonno.

La camera da letto deve essere per te un luogo di pace e serenità. Non guardare la televisione in camera, non usare smartphone, tablet o pc portatili a letto. Più limiti i rumori e prima ti verrà sonno. Il buio e il silenzio favoriscono sempre il rilassamento di corpo e mente. Evita l’attività fisica dopo la cena. Se vai in palestra poco prima di andare a letto stimolerai l’adrenalina. Questa rimarrà a lungo nel tuo organismo e t’impedirà di addormentarti facilmente.

Segui questi semplici consigli e vedrai che riuscirai a regolarizzare il tuo sonno e dormire bene la notte. Se vuoi, puoi anche assumere qualche sostanza naturale per stimolare l’ormone del sonno - come la melatonina – o bere una buona camomilla o una tisana rilassante.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione