IN FORMA

Perché il ciclo ritarda? Scopri le possibili cause

LEGGI IN 3'

Quando il ciclo mestruale tarda ad arrivare ogni donna - attiva sessualmente - pensa subito di essere incinta. Molte donne si trovano così a immaginare una possibile gravidanza ”a sorpresa”; prima di saltare a questa conclusione – che di sicuro solo un adeguato test di gravidanza potrà verificare – valuta bene anche altri fattori.

Il ciclo mestruale arriva mediamente ogni 28 giorni. L’ovulazione avviene nel mezzo, intorno al quattordicesimo giorno. Nel caso in cui l’ovulo non venisse fecondato nei giorni fertili verrà espulso con le mestruazioni insieme al tessuto endometriale. 

Per prima cosa, chiariamo subito perché il ciclo ritarda! Se non è in corso una gravidanza, il ritardo del ciclo mestruale può essere il segnale che non hai ovulato o stai ovulando più tardi di quanto previsto. Di conseguenza, il ciclo arriverà più tardi rispetto ai tuoi calcoli. Per prima cosa fai un test di gravidanza così saprai prontamente cosa sta accadendo al tuo corpo e ricordati che, per sicurezza, in caso di esito negativo sarà meglio ripetere il test a distanza di qualche giorno. Quando sarai certa del risultato, calcola con attenzione i giorni che sono passati dalla data del tuo ultimo ciclo. In questo modo potrai capire se hai fatto qualche errore di calcolo. 
Se invece le date sono giuste e c’è effettivamente un ritardo – e tu non sei incinta – ecco le possibili cause.

Perché il ciclo mestruale non arriva: le principali cause

I motivi per cui il ciclo può essere in ritardo sono tanti ed è importante capirne il perché. Una dieta squilibrata – dieta ipercalorica o se non si sta mangiando abbastanza – può portare ad un’interruzione del normale flusso mestruale. Problemi di peso – in eccesso o in difetto – possono infatti portare a seri problemi dell’apparato riproduttivo di una donna. Solo un medico in questo caso potrà aiutarti a capire se questo è il tuo caso e valutare insieme una terapia da iniziare. Tornare ad un peso forma normale spesso significa veder tornare il ciclo.

Le fasi del ciclo mestruale possono essere sconvolte anche da un brusco cambiamento di abitudini. Un periodo di forte stress o l’inizio di un massiccio allenamento sportivo può - infatti - alterare la fase dell’ovulazione e portare ad un possibile ritardo. Nei casi più estremi per “cambiamento delle abitudini” s’intende anche l’assunzione di farmaci, alcool e droghe. Se in questo periodo sei molto stressata, questo non solo abbassa le tue difese immunitarie – e ti ammali più facilmente - ma compromette l’arrivo del ciclo.

Quanti giorni di ritardo può avere un ciclo mestruale?

Ci sono poi anche alcune malattie o patologie – come alcune disfunzioni della tiroide - che possono provocare alterazioni nel ciclo mestruale. Tieni a mente che il ciclo non arriva sempre ogni 28 giorni. I tempi possono infatti variare dai 26 fino ad un massimo di 34 giorni. Oltre questo tempo si può cominciare a parlare di un disturbo del ciclo mestruale. Se il ciclo ritarda una sola volta non preoccuparti. Nel caso in cui il problema si verifichi più volte nel tempo, è bene che tu faccia una visita specialistica per sapere con chiarezza le cause che ti hanno portato al ritardo del ciclo. Se il problema si manifesta ripetutamente, contattare il tuo medico di famiglia o direttamente il tuo ginecologo ti farà stare più tranquilla e potrai risolvere più facilmente ogni dubbio.


Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione