IN FORMA

La ginnastica che fa bene alla schiena

LEGGI IN 3'

Il tuo punto debole

Il mal di schiena è un disturbo molto comune che colpisce tutti almeno una volta nella vita e che, se non curato o prevenuto scrupolosamente può comportare gravi conseguenze posturali e dolori persistenti. Le principali cause del mal di schiena sono da ricercarsi nelle lesioni muscolari, infortuni o una scorretta postura, indice di chi trascorre, ad esempio, molto tempo seduto in una posizione non consona.

La lombalgia, o mal di schiena, si manifesta inizialmente con piccoli segnali indicativi, utili per intervenire prontamente con una terapia o ginnastica pensata ad hoc. Il mal di testa frequente, il costante peso su collo e spalle, ma anche il disturbo che si avverte in certi casi starnutendo o tossendo o, più comunemente, portando pesi o raccogliendo gli oggetti da terra possono essere le conseguenze più evidenti di questo disturbo.
La ginnastica contro il mal di schiena, però, è una definizione leggermente impropria perché gli esercizi pensati a questo scopo non intervengono in realtà sul dolore ma sulle sue cause, dalla debolezza muscolare all’estrema rigidità. Se davanti alle situazioni più complesse, infatti, non c’è nulla in grado di risolvere la situazione, è vero però che sono molti altri i casi in cui intervenire con il fitness si rivela particolarmente vincente.

Le buone abitudini
Il modo migliore per mantenere una schiena in buona salute, senza il rischio di peggiorare gli eventuali disturbi, è quello di eseguire costantemente degli esercizi di rafforzamento per la zona lombare. L’allenamento deve essere specifico e mirato perché non tutti gli sport sono in realtà indicati per chi soffre di mal di schiena. La corsa, ad esempio, soprattutto se fatta con le scarpe inadatte e con la postura inadeguata, non prestando attenzione ai movimenti del corpo in corsa, può rivelarsi estremamente dannosa per la forma fisica.

Dopo esserti rivolto al medico di fiducia che ti consiglierà scrupolosamente sugli esercizi da fare e quelli, invece, poco indicati per il tuo caso specifico, è necessario, per prevenire il dolore alla schiena e alle gambe, utilizzare accorgimenti particolari sia a casa sia sul posto di lavoro.

Le buone abitudini iniziano, infatti, dal:

1- Mantenere una posizione corretta al lavoro, specialmente se solitamente trascorri molto tempo davanti ad una scrivania.
2- Non piegare la schiena, ma usare esclusivamente la forza delle gambe quando ti appresti a sollevare gli oggetti più pesanti.
3- Non piegare la schiena nemmeno per allacciarti le scarpe o per vestirti, ma abituati ad ottenere lo stesso risultato piegando le ginocchia o il bacino.

Gli esercizi specifici
Oltre agli esercizi base, ce ne sono alcuni di più specifici perfetti per lavorare quelle zone della schiena su cui non si agisce facilmente con il normale moto quotidiano.

Il tratto cervicale
- In posizione seduta con le mani appoggiate sulle cosce e i piedi fissi a terra, procedi a lente e graduali rotazioni del collo da sinistra verso destra.
-  Mettiti in posizione seduta con le mani una sopra l’altra dietro il collo. Spingi il collo con le mani aumentano gradualmente la velocità avendo cura di spingere con il collo e non con la nuca.

I dorsali
- Posizionati supina con le gambe piegate e le braccia distese lungo il busto. Mantieni la posizione ed effettua due respirazioni complete. Dopo avere effettuato due respirazioni complete porta le braccia verso l’alto tenendo il collo e la testa fermi. Mantieni la posizione effettuando 2 respirazioni complete.
- Mettiti in ginocchio e appoggia a terra i gomiti. Inspira e porta la colonna vertebrale verso l’alto espirando, ritornando nella posizione di partenza.

Il tratto lombare
- Inginocchiati e indietreggia un po’ con il sedere, fino ad allungare completamente la colonna vertebrale e le braccia sul prolungamento della stessa. Mantieni la posizione di allungamento e procedi a 3 respirazioni complete.
- Siediti su uno sgabello senza schienale e piegati in avanti fino a toccare la terra con le mani. Torna molto lentamente nella posizione di partenza e ripeti l’esercizio per 6/7 volte.
- In posizione eretta e con la schiena e la nuca in appoggio alla parete piega leggermente gli art inferiori. Distanzia i piedi di qualche centimetro e piega la colonna vertebrale in avanti fino a toccare la terra con le mani. Esegui tre respirazioni complete e torna lentamente alla posizione di partenza.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta