IN FORMA

I segreti per vivere di più!

LEGGI IN 3'

Non è mai troppo tardi per iniziare una corretta strategia antiaging. Accanto alla ormai consueta attività fisica e alla dieta equilibrata si devono affiancare molti semplici gesti quotidiani capaci di donare grandi risultati.

MANGIARE IN MODO EQUILIBRATO ED INTELLIGENTE

Le variazioni ormonali che compaiono verso i 40-45 anni portano ad un aumento della ipercolesterolemia e il conseguente rischio di contrarre malattie cardiovascolari. E’ basilare curare la dieta limitando l’apporto di cibi di origine animale (tranne il pesce), assumere regolarmente fibra prediligendo i cibi integrali come la pasta e il pane, consumare alimenti che contengano acidi grassi essenziali come gli omega 3 e 6 contenuti nella frutta secca e nel pesce, introdurre molta vitamina C e fragole, il frutto più indicato per combattere il colesterolo. Esporsi alla luce solare per almeno 30 minuti al giorno aiuta l’organismo a diminuire il colesterolo, questa sostanza è necessaria per sintetizzare la vitamina D3 che viene stimolata dalla presenza del sole.

TENERE UNA BUONA POSTURA

Dopo i 50 anni l’80% delle donne soffre di artrosi. Per evitare un carico eccessivo sulle articolazioni si deve stare attente a non aumentare troppo di peso e a correggere le posture scorrette. L’ideale sono la ginnastica posturale insieme al ‘Pancafit’, un metodo che si avvale dell’utilizzo di un attrezzo che agendo sulle catene muscolari, fasciali e connettivali, permette l’allungamento muscolare globale decompensato. E’ sconsigliata un’esagerata attività fisica che potrebbe generare piccoli microtraumi che danneggerebbero le articolazioni. A tavola non bisogna esagerare con il consumo di carne, non più di 3 volte alla settimana; secondo alcuni studi un’assunzione troppo elevata di proteine predisporrebbe il fisico alle infiammazioni.

NON RINUNCIARE AI MASSAGGI

L’indebolimento dei muscoli addominali e le cattive abitudini alimentari favoriscono l’aggravarsi o la comparsa della stitichezza. Perché il problema non diventi cronico è necessario abituarsi a bere molto durante la giornata e sottoporsi a cicli periodici di linfodrenaggio manuale che agisce a livello addominale ed aiuta i processi di evacuazione. Meglio evitare il consumo abituale di lassativi sia chimici che a base di erbe che possono portare ad una assuefazione, se necessario cercare un rimedio omeopatico chiedendo consiglio ad un medico specializzato.

TIENI ALTE LE GAMBE

Le variazioni ormonali, la vita sedentaria e una certa predisposizione genetica sono componenti che possono facilmente degenerare e produrre vene varicose sulle gambe. Per cercare di arginare il problema meglio  cercare di combattere la stitichezza che crea un ostacolo addominale alla circolazione ed indossare calze elastiche a compressione graduata in particolare se si è costretti a stare in piedi per lunghe ore. Per mantenere l’elasticità e la tonicità delle pareti delle vene può essere utile un integratore di flavonoidi, antiossidanti di origine vegetale a base di vite rossa, da assumere ciclicamente. Evitate d’indossare cinture troppo strette che creano un ostacolo al deflusso venoso e cercate di non accavallare le gambe poiché questa posizione ostacola il reflusso del sangue. Quando possibile appoggiate le gambe su un piano superiore all’altezza della sedia e camminate il più spesso possibile.

SALVA LE OSSA CON L’ACQUA

Per aumentare la presenza nell’organismo di calcio bisogna scegliere un’acqua che ne contenga in quantità superiore, circa 150 mg per litro, e consumare ogni giorno cibi che contengano vitamina K (broccoli, broccoletti, spinaci), sono alimenti che aumentano la densità minerale delle ossa. Evitate invece cibi molto salati che impediscono la fortificazione della struttura ossea.

ABBASSA L’IPERTENSIONE CON IL TAI CHI

L’ipertensione compare dopo i 40 anni a causa della riduzione degli estrogeni, ormoni che hanno una funzione vasodilatatoria. Per contrastare l’aumento della pressione è molto utile il Tai Chi, una ginnastica orientale, bere ogni giorno un bicchiere di succo di pomodoro o di pompelmo rosa che contengono potassio e licopene che aiutano a normalizzarla. Sono da evitare tutte le situazioni di stress e le bevande a base di cola.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta