IN FORMA

I cibi amici dei sogni

LEGGI IN 3'

Mangia bene e sogna meglio

Di sicuro l’hai notato anche tu: quando ceni in modo pesante i problemi digestivi influiscono spesso sull’attività onirica notturna, originando spesso brutti sogni o veri e propri incubi.
Questa situazione denota che l’alimentazione ha una valenza incredibile nell’attività notturna e che la scelta degli alimenti da consumare a cena è da ponderare con attenzione.

Dal cibo che si consuma la sera si può prevedere, dunque, se durante il sonno si avranno incubi o se il sonno sarà piacevole. Proprio per questo è necessario seguire una dieta vera e propria all’insegna del mangiare sano e leggero, perseguendo un’alimentazione che influisca, quindi, non sono sul contenuto dei sogni, ma anche sulla loro frequenza.

Mangia biologico

Gli studi sulla correlazione esistente tra alimentazione e attività onirica risalgono alla prima metà del ‘900, quando si è determinato che latte e formaggi fossero in grado di influenzare il contenuto dei sogni.
Oggi l’Università di Santa Clara, in California, ha dimostrato come il mangiare alimenti biologici aiuti, invece, a sognare bene e frequentemente.

Se il biologico riserva, quindi, sempre buone sorprese, il cibo da fast food è un nemico collaudato di dieta e buon sonno! I grassi saturi di cui è abbondante  non facilitano il sonno e rendono alquanto impossibile formulare sogni gradevoli.

A tutta vitamina!

La carenza di alcuni antiossidanti e vitamine, come la C, la E, il ferro e il magnesio hanno un effetto negativo sulle attività celebrali e, di conseguenza, sull’orientamento dell’attività onirica.
Tra i cibi da cui cominciare la tua dieta, infatti, c’è la frutta e la verdura, da consumare in abbondanza, sali minerali e cereali integrali in quantità industriale.

Da privilegiare tutti i prodotti di provenienza biologica i cui studi hanno abbondantemente dimostrato che certi tipi di frutta, come l’uva, le fragole e le arance rosse, contengono maggiori quantità di composi fenolici e vitamina C.

I sogni reali

Se ci sono sostanze che possono influenzare la frequenza dei sogni, ce ne sono altre che contribuiscono a rendere l’attività onirica più o meno vivida e indelebile nel tempo e nel percorso di recupero del sogno. Questa sostanza non è altro che la vitamina B6, facilmente reperibile nei cereali integrali, nei legumi, nella frutta secca e, soprattutto, nella carne e nel pesce.

Questi alimenti, inoltre, hanno la proprietà di aumentare la carica emotiva del sogno, contribuendo ad una partecipazione più attiva ed intensa del subconscio personale. Da non sottovalutare, inoltre, l’aspetto bizzarro degli stessi sogni che, con la somministrazione costante di questa vitamina, si presenteranno in forma molto curiosa e personale.

Combatti l'insonnia

La nemica numero uno del buon sonno e dei sogni che riscaldano il cuore è l’insonnia. Anche quest’ultima può trovare soluzione con una dieta equilibrata e accorta, stando attenta a bilanciare il nutrimento che ti serve con l’assunzione di cibo salutare.

Per dormire bene è meglio evitare i cibi con eccessivo contenuto di sodio, ma assumere invece cibi che aiutano il rilassamento come riso, pasta, pane e orzo: tutte pietanze che contengono un particolare amminoacido, il triptofano, che stimola il relax. Tra le verdure prediligi il radicchio rosso, la lattuga, aglio e cipolla, mentre tra la frutta deliziati con la papaia, banane e mango!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta