IN FORMA

Esercizi casalinghi per avere braccia toniche e forti

LEGGI IN 2'

Tre esercizi per migliorare le tue braccia

Dopo gli anta è uno degli inestetismi più diffusi e più odiati dalle donne: sono le braccia con le cosiddette ali da pipistrello. La parte interna del muscolo delle braccia si rilassa e a ogni movimento si muove! Usare la saliera diventa un movimento nemico perché sottolinea questo difetto. In vista della primavera e dell'estate scopriamo con quali esercizi fai da te è possibilie migliorare la tonicità delle braccia.

Riscaldamento

Prima di cominciare con la tonificazione vera e propria, riscalda la parte senza utilizzare nessun attrezzo. Tenendo ferma la spalla ruota il braccio, prima teso e poi piegato, per 15 volte in senso orario e per 15 volte in senso opposto.
Alza poi lateralmente, dal fianco verso l'alto, per una ventina di volte il braccio prima teso e poi piegato, tenendo la mano alla spalla, come se avessi le “ali”.

Gli attrezzi

Procurati qualche semplice attrezzo che ti tornerà utile per una serie di esercizi fai da te. Un elastico lungo circa due metri e un paio di pesetti da palestra: per cominciare sceglili leggeri. In alternativa potrai riempire delle bottiglie di plastica con acqua o, quando sarai più allenata e avrai bisogno di un peso maggiore, con della sabbia.

Primo esercizio

Stai in piedi, con i piedi appena più larghi delle spalle, gambe appena piegate, schiena dritta. Fai sempre bene attenzione a impostare correttamente la posizione per non danneggiare altre parti del corpo mentre alleni le braccia! Tieni un braccio lungo il busto e con l'altra mano impugna un peso-bottiglia sollevalo sopra la testa, e poi piega il braccio facendolo andare verso la schiena. Effettua due serie da 10 ripetizioni per ogni braccio, alternando il destro e il sinistro.

Secondo esercizio

Fletti appena le gambe e porta avanti di un passo la destra. Blocca sotto l'altro piede l'elastico, quindi fallo passare davanti al ginocchio e attorno al gomito destro, piegato ad angolo retto, solleva il braccio e poi abbassa lentamente. Quando sollevi il braccio espira e fa' attenzione, usando questo attrezzo, a non “strappare” il movimento. Ripeti tre serie da dieci movimenti per ogni braccio.

Terzo esercizio

Infine aiutati con una sedia, bloccata con lo schienale contro il muro. Appoggia le mani all'indietro sul bordo della sedia. Tieni le gambe unite piegate a circa un metro dalla sedia. Quindi stendi e piega le braccia, tenendo però anche gli addominali tesi. Ripeti tre serie da dieci movimenti l'una.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta