IN FORMA

Cibi senza glutine: elenco e consigli utili

LEGGI IN 2'

Nel corso degli ultimi anni, il numero di persone celiache è aumentato in modo notevole e di conseguenza è cresciuta l’esigenza di trovare cibi senza glutine. Il fenomeno della celiachia in Italia tende ad aumentare costantemente nel tempo. I motivi? Secondo gli esperti nutrizionisti, l’incremento di intolleranze o allergie al glutine è da ricercare nelle selezioni genetiche subite dal grano nel corso degli ultimi decenni e nei trattamenti utilizzati per ottimizzare al massimo le coltivazioni. Se soffri di intolleranza al glutine, o se hai ospiti celiaci, ecco un elenco completo dei cibi da poter mangiare liberamente, quelli da bandire assolutamente e quelli da evitare. In ogni caso, soprattutto qualora le etichette dei cibi non siano abbastanza chiare, è sempre bene controllare le indicazioni fornite dall’Associazione Italiana Celiachia per capire se alcuni prodotti possono essere consumati o meno o se possono causare problemi alle persone sensibili al glutine, che seguono una dieta specifica.
 

Cibi senza glutine: elenco completo

ingredienti che puoi mangiare, o servire liberamente ai tuoi ospiti celiaci, c’è riso, mais, grano saraceno, miglio, amaranto, quinoa, legumi, latte fresco, panna, formaggi freschi e stagionati. Non avrai problemi con la carne fresca (qualsiasi tipo), né con il pesce, e potrai utilizzare liberamente anche le uova, il burro, gli oli vegetali, miele, zucchero, radice di liquirizia grezza e nettari e succhi di frutta naturali al 100%.

Cibi con glutine da bandire


Tra gli ingredienti da bandire dalla tavola c’è il frumento, segale, orzo, avena, ma anche farro, spelta, kamut, triticale, bulgur e cous cous.  Bando anche alla frutta secca infarinata, i misti imbustati di legumi e cereali, le verdure infarinate e pastellate con cereali, i piatti pronti con formaggio impanato, yogurt e cereali, carne e pesce impanati con farine contenenti glutine, il surimi, la besciamella, il lievito madre, ma anche le bevande a base di avena, malto, orzo e segale, come la birra.

Cibi a rischio da evitare


Ci sono poi alcuni cibi sconsigliati perché potrebbero essere stati contaminati dal glutine durante le fasi di lavorazione industriale, come le patatine fritte e i pop corn, i piatti pronti surgelati o precotti, creme, mousse e budini, formaggi già tagliati a fette o quelli spalmabili, latte condensato e bevande a base di latte. Tra quelli da evitare ci sono poi i salumi, margarina, salse pronte, dadi, lievito chimico, cioccolate in crema spalmabile, gelati industriali e artigianali, caramelle, gelatine, gomme da masticare, ma anche sciroppi e topping, bevande light, caffè solubile, frappé già pronti e bevande zuccherate. Prima di acquistare questo tipo di prodotti, è sempre bene controllare gli ingredienti specifici e le avvertenze su eventuali contaminazioni con il glutine.


 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione