VISO E CORPO

Depilazione fai da te

Con l'estate alle porte diventa imperativo eliminare i peli superflui e spessi ci si chiede quali siano i migliori in termini di rapporto dolore/durata. Che siate una fan del rasoio o preferiate di gran lunga recarvi in un salone professionale per una ceretta duratura fatta da mani esperte, ecco i metodi più utilizzati.
LEGGI IN 5'

La depilazione dell'estate

Estate è sinonimo di pelle curata, gambe in ordine e ‘addio peli superflui’! Noi donne ci dividiamo spesso tra chi non è assolutamente disposta a rinunciare all’aiuto dell’estetista e da chi, per necessità o virtù, predilige il fai da te.  Ciascuna di noi possiede un proprio ed infallibile metodo che applica regolarmente da anni e che è diventato, con il tempo, un gesto automatico.
Quale sia il metodo più efficace è difficile dirlo, perché la preferenza dipende, invece, dalla tipologia di pelle, dai prodotti usati e dalla destrezza personale di ciascuna di noi. I metodi casalinghi, con i quali anche le instancabili amanti dei centri estetici sono costrette a scontrarsi per i ritocchi dell’ultimo minuto, sono davvero tantissimi e pensati appositamente per te e per le tue esigenze.

Tra tutti i metodi, il più veloce e d’effetto immediato è quello del rasoio. Si tratta del metodo più economico, anche se il suo effetto non è certo duraturo nel tempo. Poiché la rasatura non va ad incidere sul bulbo del pelo, è il più indicato per le zone sensibili, come le ascelle, mentre è assolutamente sconsigliato per la zona dell’inguine, facilmente irritabile.
Specialmente le pelli più delicate esigeranno l’applicazione preventiva di uno strato leggero di schiuma da rasatura,  utile a prevenire i taglietti, causati ugualmente anche da lame non sempre affilate. La schiuma da rasatura, ricca di principi emollienti, favorisce la rimozione del pelo e permette di far scorrere la lama più fluidamente, permettendo a questo metodo di classificarsi tra i preferiti anche dalle meno esperte!

Crema e mousse depilatoria

La crema depilatoria è un’altra soluzione fresca e versatile perché altrettanto rapida e indolore della lametta, ma con il grande vantaggio di permettere una ricrescita più lenta. Il trucco? Pur senza estirpare i peli direttamente alla radice, essi vengono dissolti grazie alla presenza dei sali derivati dallo zolfo all’interno del prodotto.
Prima di provare la crema direttamente sulla zona interessata, fai un test mirato a verificare che essa non sia fonte di irritazioni per la tua pelle specifica. Dopo aver testato il prodotto, applica sulla pelle asciutta e aspetta in posa secondo quanto indicato nella confezione, quindi risciacqua con abbondante acqua rimuovendo tutti i residui e idrata la pelle utilizzando, però, una crema priva della componente aggressiva dell’alcol.

La mousse depilatoria è una novità degli anni più recenti che sfrutta le stesse caratteristiche della crema depilatoria, ma che può essere utilizzata più comodamene in spray leggero direttamente sotto la doccia, perché facilmente sciacquabile con l’acqua. Anche in questo caso è bene testare che gli agenti contenuti in questo prodotto non creino allergie e irritazioni e quindi provare la mousse in un angolino della pelle.

L'epilazione

L’epilatore elettrico è uno strumento incredibilmente veloce e dall’effetto duraturo. Il risultato dura almeno quindici giorni ed è perfetto da portare con se anche in vacanza o in viaggio, grazie ai comodi astucci di cui sono dotati. L’epilazione, però, non è adatta a tutte le donne, perché le pelli più sensibili potrebbero non beneficiare di questo metodo più ‘aggressivo’ che opera direttamente al bulbo del pelo. Naturalmente le nuove innovazioni permettono anche a chi possiede la cute più delicata di beneficiare di questa metodologia. I nuovi epilatori, infatti, dispongono di testine appositamente pensate per le donne più esigenti, o di piccoli trucchi, come un serbatoio da congelare e a passare insieme all’epilatore per attenuare l’effetto dolore.

L’epilatore, però, non va confuso con il rasoio elettrico, che invece garantisce lo stesso effetto della lametta, con la differenza che salvaguarda maggiormente la tua pelle da eventuali e possibili tagli, ma che regala una pelle morbida e liscia per soli due giorni. In questo caso non è necessario agevolare la depilazione con schiume, creme o detergenti vari, ma semplicemente cospargere la pelle prima della rasatura con talco o polveri specifiche.

Ceretta a caldo e a freddo

La ceretta a caldo o a freddo è il metodo generalmente più utilizzato, sia che ci si affidi alle mani esperte dell’estetista, che se si scelga di cimentarsi nell’impresa fai da te. In questo caso le opzioni sono due differenti: la ceretta a caldo o le strisce depilatorie.
La ceretta è l’ideale per una peluria folta e diffusa, specialmente quella a caldo, dove la cera è un insieme di resine e cere che vengono scaldate e spalmate sulla pelle nella direzione del pelo e poi rimosse con uno strappo energico. La differenza tra quella a caldo e le strisce a freddo è che la prima è ideale per coloro le quali soffrono di vene varicose o di capillari fragili.

L’alternativa a chi soffre di ipersensibilità della cute al calore sono le strisce da utilizzare previo un breve strofinamento con le mani o, ancora, la cera a freddo, scaldata leggermente a bagnomaria o al microonde per facilitarne l’applicazione sulla pelle. Lo strappo, anche in questo caso, viene effettuato con delle strisce di tessuto apposite e con un movimento deciso in contropelo.

Le piccole zone

La pinzetta è un metodo casalingo che consente di strappare i peli ad uno ad uno, bulbo compreso. Naturalmente è indicata per la depilazione di zone molto limitate ed è quindi perfetta per depilare le zone piuttosto limitate, come le sopracciglia, i baffetti o le zone attorno all’ombelico. Non solo, la pinzetta è utile anche per i ritocchi, specialmente dopo la ceretta, ma anche per liberare i peli incarniti.
Con la pinzetta il pelo deve essere afferrato il più vicino possibile ed estirpato con un solo colpo secco. Dopo la depilazione è bene disinfettare bene la zona trattata prima e dopo la depilazione.

Se però la peluria è rada e già naturalmente chiara, la depilazione di alcune zone può trasformarsi in una vera e propria decolorazione. Essa consiste in una crema schiarente a base ossigenata e di ammoniaca che in pochi minuti schiarisce il pelo. Questo metodo è consigliato per zone circoscritte come i baffetti, sul viso, ma anche, ad esempio, per l’addome. Anche in questo caso, per scongiurare la possibilità di una reazione allergica, è bene provare il prodotto in una piccola area, possibilmente non sul viso, per testare l’effetto della crema.


Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta