CONSIGLI UTILI

Calzature al top con i trucchi giusti

LEGGI IN 2'

Tutte abbiamo a casa la nostra collezione di scarpe a cui siamo particolarmente legate e che vorremmo portare in ogni occasione: eleganti, sportive, basse e con il tacco, in camoscio, pelle o tessuto, tutte le calzature vanno preservate dall'usura del tempo con alcuni semplici e quotidiani gesti.

In caso di pioggia

Dopo il classico acquazzone si può evitare che rimangano degli aloni sulla scarpa di pelle agendo in questo modo: una volta a casa bagnare tutta la scarpa con un panno umido e riempila di carta da cucina o di giornale, farla asciugare su un fianco lontano dal sole e da fonti di calore collocandola possibilmente in una zona ventilata, in questo modo l'umidità evaporerà più facilmente.

Lucidare la pelle

Il modo migliore per pulire le scarpe di pelle è prima di tutto spolverarle con una spazzola morbida per eliminare ogni residuo di sporco e poi passarle con cotone idrofilo imbevuto di latte detergente utile per ammorbidire la pelle. Successivamente si stende il lucido, per farlo al meglio si possono utilizzare direttamente le mani protette da guanti in lattice, in questo modo la tomaia verrà massaggiata meglio. Dopo questa operazione la scarpa deve essere lucidata con un vecchio maglione o uno straccio morbido.

Le scarpe in vernice

Sono le più semplici da pulire l'importante è usare un panno morbido e non graffiarle utilizzando delle spazzole. Si puliscono con un panno inumidito di latte. Per lucidarle passare sulle scarpe un po' di paraffina e strofinare con una pezza morbida.

Via le macchie dalla scarpa in camoscio

Sulla scarpa di camoscio preferita è caduta una goccia di gelato? Agisci subito. Dopo averla assorbita con una velina eliminala con la gomma specifica o, nel caso ci fossero incrostazioni, con sottilissima carta vetrata. Se la parte macchiata è più estesa tampona la zona con uno spazzolino imbevuto di acqua e poca ammoniaca. Dopo aver pulito perfettamente le  scarpe in camoscio è consigliabile proteggerle con un spray impermeabilizzante.

Sportive che durano a lungo

Alcune moderne lavatrici hanno il programma apposito per lavare le scarpe da ginnastica, ma con i continui lavaggi si rischia di far scollare la suola dalla tomaia. Meglio pulire le scarpe con acqua calda e sapone di Marsiglia strofinando le parti più sporche con un vecchio spazzolino da denti. Per detergere i punti più difficili ed in particolare per pulire la gomma bianca si può utilizzare la 'spugna magica', quella usata per eliminare i segni di sporco dai muri, darà risultati sorprendenti.

Le calzature in tela

L'ideale è lavarle in acqua fredda con detersivo a mano per capi delicati insieme a poche gocce di ammorbidente. Dopo il lavaggio le scarpe vanno messe, ben aperte, ad asciugare all'ombra. Per le macchie più ostinate è possibile strofinare la zona con uno spazzolino, per esempio quello utilizzato per le unghie, e sapone di Marsiglia fino a formare un po' di schiuma, poi sciacquare con acqua tiepida. Spruzzandole ogni tanto con l'amido spray, lo stesso utilizzato per inamidare le camicie, terranno maggiormente la forma.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta