INTERNI

Tutto il piacere del divano!

LEGGI IN 2'

Il protagonista del soggiorno

Il divano è il vero protagonista dell’arredamento metropolitano, il re della casa e il punto di ritrovo per le serate con gli amici. Ecco perché la scelta di questo pezzo non può essere affidata al caso, o alla semplice estetica, ma deve seguire accorgimenti e soluzioni accorte, che ci rendano soddisfatti della nostra scelta. 

La scelta, al giorno d’oggi, è vastissima e tra design minimale, vere e proprie ‘sculture’ di design, sedute comodissime, è davvero difficile orientarsi correttamente senza un decalogo completo sulle caratteristiche di base e le funzionalità offerte da ogni singolo materiale e prodotto.

Le proporzioni

La comodità è sicuramente la caratteristica principale del divano, che deve avere una corretta seduta in grado di prevenire l’insorgere dei dolori articolari dovuti ad una postura errata. La seduta deve presentarsi il più larga possibile e abbastanza alta da permettere ai piedi di restare leggermente appoggiati al pavimento.

I braccioli sono un elemento importantissimo, servono, infatti, non solo ad aiutare in fase di ‘rialzo’, ma anche per sostenere i muscoli del collo, evitando di affaticare la cervicale. Lo schienale, di norma, non deve essere più corto della spina dorsale, meglio se si spinge fino alla lunghezza della testa.

Il rivestimento

Il rivestimento è un’altra questione spinosa che va analizzata nel dettaglio e scelta in relazione alle esigenze personali di ciascuna abitazione. Il divano in pelle, in pieno mood metropolitano, è uno dei prodotti più resistenti in commercio e di lunga durabilità.

Questo rivestimento è pensato, negli ultimi modelli, completamente lavabile in tutta sicurezza. Se lo stile minimal prevede una palette di colori tenui (bianco, beige, grigio chiaro), i negozi di arredamento prevedono un’ampia scelta di colori e tonalità, oggi anche nei modernissimi colori fluo, per chi ama osare di più.

I tessuti delicati

Cotone, lana e lino sono i materiali prescelti di chi ha l’esigenza di optare per i colori più vari, o di cambiare periodicamente l’arredamento e, quindi, si vede costretto a scegliere un tipo di divano sfoderabile e, dunque, intercambiabile a seconda dell’umore.

La scelta prevede i tessuti monocolore, ma anche tutte le fantasia più accattivanti, i motivi floreali e le decorazioni geometriche. Esistono anche i rivestimenti “fissi”, ma gli esperti consigliano sempre di optare in ogni caso per un modello facilmente lavabile in lavatrice.

Le fibre sintetiche

Le fibre sintetiche, o microfibre, a discapito di chi le ha sempre accuratamente evitate, si rivelano, invece, grandi alleate di pulito e praticità: perfette se generalmente non hai troppo tempo da dedicare alla casa e alla pulizia quotidiana degli ambienti.

Il loro materiale, visivamente molto simile al tessuto, ha il grande vantaggio di essere facilmente lavabile, impermeabile, resistente allo sporco, ai cambiamenti di clima e all’umidità delle case, soprattutto nei giorni di pioggia. L’alcantara, che è una fibra sintetica composta da poliestere, poliuretano e cotone presenta un particolare effetto scamosciato che rende il divano vellutato e morbido al tatto.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione