BENESSERE

Olio, come ridurne il consumo

L'olio è un prodotto fondamentale della cucina mediterranea, ma è anche un ingredienti altamente calorico. Se non vuoi ingrassare o desideri perdere peso, devi assolutamente ridurne il consumo. In che modo?
LEGGI IN 1'

Perdere peso è davvero molto faticoso e molto spesso si accumulano chili di troppo perché si commettono degli errori nutrizionali. Per esempio si consuma troppo olio, che si tratti di olio utilizzato in cucina o anche negli snack. Di seguito trovi alcuni suggerimenti per mangiare in modo più sano. Vedrai che con questi piccoli suggerimenti probabilmente riuscirai anche a risparmiare un pochino.

Attenzione alle cotture. Ammettiamolo, la frittura è un processo che consuma tanto olio rendendo il cibo più grasso (e anche più buono). Cerca di evitare il cibo fritto e usa metodi di cottura alternativi come cuocere al forno, grigliare o anche cuocere a vapore.

Misura con saggezza. Spesso usi stime o approssimazioni in cucina, il che non è necessariamente un male. Tuttavia, il mancato utilizzo di misurazioni esatte quando si tratta di olio può comportare un uso eccessivo. Pertanto, si consiglia di utilizzare un misurino per usare, piuttosto che versarlo direttamente dalla bottiglia.

Non riciclarlo. Potrebbe venirti spontaneo, soprattutto se hai fritto una cosa piccola, ma devi sapere che è la scelta meno salutare che tu possa fare.  Friggere il cibo nell'olio precedentemente riscaldato provoca il rilascio di tossine che potrebbero essere dannose per l'organismo. Pertanto, si consiglia di misurare attentamente la quantità di olio per frittura prima di iniziare a riscaldarlo. E poi è meglio friggere bene una volta in meno, piuttosto che abusarne più volte al dì.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione