FIGLI

Urla bambini: come fare per gestire la situazione

LEGGI IN 1'

I bambini si arrabbiano come gli adulti e hanno bisogno di sfogare quel malessere che sembra salire dal profondo e non si riesce a fermare. Urlano, si dimenano e scalciano. Perché vogliono raggiungere uno specifico risultato. Gli stessi piccoli sono spaventati da questa rabbia, e gli adulti, in questi frangenti, spesso non sanno se usare la dolcezza o il pugno di ferro.

Le urla dei bambini possono preoccupare: che fare per gestire la situazione?

In questi casi è bene che il bimbo si scarichi di questo stress senza cercare di reprimere la sua reazione o di assegnare delle punizioni che sarebbero controproducenti. Ha bisogno di liberarsi, strillando. Nel caso inizi a tirare oggetti, bisogna solo fare attenzione che non si faccia del male.

Bisogna avere pazienza e cercare di seguire ogni passaggio con cura. Una soluzione può essere contenerlo con un abbraccio, e poi una volta che le urla si affievoliscono cercare di parlargli direttamente ricordandogli che comprendiamo quanto per lui sia fonte di stress, e che a chiunque può capitare di sentirsi in questo modo, anche a mamma e papà.

Essenziale é non farci vedere sconfortati o titubanti, altrimenti penserà che non è poi cosi difficile convincerci, e continuerà a chiedere attenzione urlando fino al nostro completo sfinimento. 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta