MAMMA

6 cose che dovresti sapere prima di usare il tiralatte

L'uso del tiralatte mette molte donne in crisi. C'è chi teme di sentire dolore, chi di essere schiava di una macchina, chi di guardare negli occhi il proprio fallimento. Non va vissuto come il nemico, ma come uno strumento pratico e utile.
LEGGI IN 2'

Non c'è donna che non sia spaventata dall'uso del tiralatte, forse perché i racconti delle nostre mamme sono abbastanza spaventosi e fanno passare questi oggetti per strumenti di tortura. La prima cosa quindi da sapere è che non è più così. Ciò non vuol dire che sia piacevole e totalmente indolore, ma che non bisogna averne paura.

1) Se puoi scegliere tra tiralatte elettrico e manuale, preferisci quello elettrico, soprattutto all'inizio quando non hai molto latte. Ti aiuterà a stimolarne meglio la produzione.

2) I tiralatte elettrici costano molto. Se pensi di utilizzarlo per poco tempo, noleggialo in farmacia. È decisamente la soluzione più economica.

3) Quando si deve iniziare a usare il tiralatte? Non c'è un quando. Esiste solo il momento in cui ne hai bisogno. Potrebbe avvenire subito in ospedale dopo il parto, oppure quando decidi di rientrare al lavoro. Il tiralatte potrebbe anche servire al papà: potrebbe essere lui a dare la pappa al suo bimbo facendo riposare la mamma.

4) Il tiralatte non è il nemico. Ci sono volte che ti sentirai davvero stanca e depressa, perché dopo 20 minuti di pompetta nel biberon ci saranno forse 10/20 gr di latte. All'inizio è così, ma resisto. Domani saranno 30, poi 40 e via. Prima di abbandonare l'allattamento al seno, aspetta almeno 8 settimane.

5) Non usare il tiralatte se hai appena allattato al seno. Sarebbe inutile. Fai una pausa di una o due ore e lascia che il seno si riempia di nuovo.

6) Durante il tiraggio non si dovrebbe sentire dolore, proprio come durante l'allattamento. Se hai delle ragadi o un'infiammazione, parlane con l'ostetrica che ti sta seguendo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta