STILI E TENDENZE

Le tendenze food del 2017 all’insegna di 0 sprechi

LEGGI IN 4'

Siamo italiani e al buon cibo, per questione di dna, non sappiamo rinunciare. Questa passione sembra che negli ultimi anni abbia contagiato sempre più persone a livello globale: la ristorazione è più attenta alle esigenze, si studiano menu con un occhio di riguardo ai cibi sani e c’è sempre più interesse a mostrare i passaggi che legano gli ingredienti alla loro preparazione. Basta pensare a quelle cucine a vista all’interno dei ristoranti.

Come per ogni ambito, dalla moda al design, anche per il cibo esistono delle tendenze in grado di dirci che cosa vedremo sulle nostre tavole nei prossimi 12 mesi.  

Il 2017 sembra nato all’insegna della sostenibilità, della territorialità, del ritorno alla semplicità, della stagionalità e della riduzione degli sprechi.

Abbiamo stilato un elenco di quello che ti aspetta anche solo per stuzzicare la tua curiosità e capire che cosa sperimentare:

1. Lo street food

Sono sempre più frequenti i festival di street food che radunano apecar o chioschetti in cui puoi assaggiare specialità di street food provenienti da tutte le regioni italiane: dal pane cunzato siciliano, fino alle bombette pugliesi per arrivare al Nord con il frico friulano. Sono cibi con pochi ingredienti e sono facili da preparare. Il nostro paese, infatti, sembra aver riscoperto la cucina semplice, e in taluni casi povera, e averle regalato una nuova dignità.

In questi mercatini, che nascono nel tempo di un weekend, non solo puoi trovare cucina locale, ma anche etnica. Si stanno moltiplicando i posti in cui assaggiare, per esempio, i famosi ravioli cinesi o i bao, dei paninetti di origine thailandese molto stuzzicanti. Tutto, naturalmente, in chiave street food. Se hai voglia di sperimentare, questo è il tuo universo.

2. I ramen

La cucina orientale sembra non conoscere crisi e, se il classico cinese sembra ormai in via d’estinzione, al suo posto stanno comparendo i ristoranti che si dedicano ai ramen o allo street food asiatico. Qui puoi gustare i tipici spaghettoni di soia serviti freddi o in brodo, oppure una frittura di pesce e verdura in versione tempura.

3. I piatti dell’Africa e delle Filippine

La cucina etnica ogni anno scopre nuove tradizioni da portare sulla tavola, sia legandole a filo stretto con le ricette originarie sia elaborandole in chiave fusion. Il 2017 è l’anno dell’Africa e delle Filippine e, comunque, di una cucina speziata che sfrutti nei piatti ingredienti come la curcuma o l’avocado, ormai sempre più presenti nelle nostre dispense.

Sulla cresta dell’onda sembra che resista la cucina peruviana con la sua componente di super food che fa contenti i palati più esigenti alla ricerca di cibo sano e gustoso. In questa c’è un mix esplosivo: verdure, frutta, aromi esotici e pesce. 

Tra le ultime scoperte portate sulle tavole dagli chef c’è il poke, l’insalata delle isole Hawaii con pesce crudo e ingredienti che variano, dalle noci macadamia ai peperoni fino alla salsa di soia. 

4. I mocktail

Il termine mocktail viene dall’inglese ed è composto dal suffisso -tail, che ricorda il cocktail classico, e dal prefisso mock-, che significa “finto”. Sono, infatti, delle bevande, servite come cocktail, ma fatte senza alcol e con ingredienti salutari come fruttaverduracentrifugati. Possono essere anche infusi realizzati con spezie pressate. 

5. Gli insetti

L’idea non è di certo invitante, ma secondo gli esperti pare proprio che ci si debba abituare all’idea di vedere sulle tavole gli insetti preparati in mille modi. La FAO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura, sostiene che sia il modo per nutrire i 9 milioni di abitanti previsti entro il 2050. 

Hanno, infatti, un sacco di caratteristiche da non sottovalutare: sono ricchi di proteinedigeribili e con un alto contenuto biologico.  

In Asia, Africa, Australia e Sud America sono da molto tempo nei piatti e, nell’ultimo periodo, è diventata una tendenza anche negli Stati Uniti e in Europa.  

6. La pizza gourmet 

Nelle classifiche dei ristoranti più frequentati dagli italiani, le pizzerie sono sempre in cima. Ora, però, la classica ricetta è preferita rivisitata in chiave salutare e gourmet: farine speciali, ingredienti organici o a chilometro 0, abbinamenti di sapori inaspettati.

I concept innovativi di tendenza nel 2017

La cucina, inoltre, non si sta specializzando solo nell’utilizzo di certi ingredienti, sta anche cambiando volto attraverso dei concept innovativi

I ristoranti in senso classico, in base alle tendenze che si stanno delineando nell’ultimo periodo, lasceranno il passo agli chef a domicilio, pronti a preparare una cena in base a un menu personalizzato con gli ingredienti che preferisci, con il cibo delivery, che ti permette di avere in casa quando vuoi quello che desideri, o con i ristoranti-bottega che uniscono la parte di preparazione a quella di produzione. Ci sono quelli con l’orto, le caffetterie con la torrefazione interna e quelli che servono prodotti rigorosamente fatti in casa. Tra le ultime novità anche i trash restaurant che utilizzano gli avanzi di cibo (fondi di caffè, bucce di verdure, scarti di carne e pesce) per un menu a 0 sprechi.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione