SCUOLA DI CUCINA

Come si prepara il tè matcha col video tutorial per non sbagliare

LEGGI IN 2'

Ricco di proprietà antiossidanti e clorofilla, in grado di abbassare i livelli di colesterolo e di zucchero nel sangue, il tè verde matcha si è guadagnato negli anni e a giusta ragione, l'appellativo di super alimento. Questo prodotto, che arriva direttamente dal Giappone, è una polvere finissima derivata dalle foglie di tè verde, ombreggiate 20 giorni prima della raccolta.

Dopo di che le foglie vengono cotte al vapore, fatte asciugare perfettamente e infine macinate in una polvere sottile che è appunto il matcha, usato nelle tradizionali cerimonie del tè giapponesi. Questi rituali, detti Cha No Yu, sono un vero e proprio segno di rispetto e stima per l'ospite in visita, a cui viene servita la bevanda in modo attento e molto coreografico.

Da noi in Italia è possibile trovare, soprattutto nelle grandi metropoli, delle sale da tè dove spesso si organizza il Cha No Yu, ma se volessimo preparare il nostro tè verde matcha in casa, ci farà piacere sapere che possiamo farlo. A patto, ovviamente, di avere con noi gli strumenti giusti.

Per preparare il tè matcha ci serviranno: la polvere di tè verde, la tazza da tè giapponese senza manici (chawan), il cucchiaino in bambù per dosare la polvere (chashaku) e il chasen, un frustino in bambù dotato di 80 punte, utili a mescolare alla perfezione la polvere di tè verde, creando l'emulsione della giusta consistenza.

Di seguito il video tutorial che ci spiega tutti i passaggi per la preparazione del tè matcha e a seguire le indicazioni per non sbagliare. L'uso del passino non è essenziale, ma evita la formazione di grumi di polvere. Tuttavia, con il chasen, quando amalgamiamo il tè verde, possiamo scioglierli facilmente.

 

1. Versiamo nella tazza un po' di acqua bollente per scaldarla e immergiamo le setole del nostro chasen per ammorbidirle

2. Mettiamo il chasen da parte e gettiamo via l'acqua, asciugando perfettamente la nostra ciotola

3. Prendiamo il chashaku e calcoliamo un cucchiaino di tè verde per ogni tazza, poi versiamo il prodotto direttamente nella ciotola o nel passino per filtrarlo

4. Versiamo circa 50ml di acqua a 85° C sulla polvere (possiamo versarne di meno se vogliamo un matcha più concentrato o di più se lo preferiamo più lento)

5. A questo punto usiamo il nostro chasen per amalgamare bene i due ingredienti

6. Sbattiamo in modo delicato ma deciso per almeno un minuto o comunque fino a quando la superficie della bevanda non sarà diventata schiumosa con bollicine molto piccole

7. Serviamo il nostro tè verde matcha e beviamo caldo, ricordandoci di pulire e asciugare subito gli strumenti in bambù usati, per evitare che si alterino

Il tè verde matcha può essere consumato la mattina al posto del caffè, come bevanda energizzante. Ricordiamoci che il contenuto di teina è infatti elevato, ma il suo assorbimento è meno "violento" rispetto alla caffeina del normale espresso. Questo dovrebbe evitarci effetti collaterali come tachicardia o ansia. In ogni caso evitiamo di assumere la bevanda nel tardo pomeriggio, per evitare che l'effetto eccitante tenga sveglio il nostro cervello durante la notte.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta