IN CUCINA

Té fatto con il sole, che cos’è e come si prepara

Il tè è un bevanda di conforto, ma può anche essere rinfrescante e idratante. Ci sono tanti modi per preparalo e una delle ultime mode sta nel farlo con il sole. Scopri in che modo e se ci sono dei rischi.
LEGGI IN 2'

Esistono tantissime qualità di tè sul mercato e questa bevanda può essere consumata calda o fredda a seconda dei gusti e della stagione. Hai mai sentito parlare del tè solare o té fatto con il sole? Una volta provato non lo dimenticherai più.

Che cos’è

Il tè solare viene preparato in un luogo caldo, come al sole estivo o sul bancone della cucina. Non devi far bollire l'acqua come altri metodi di tè freddo richiedono per preparare il tè solare: aggiungi semplicemente acqua e bustine di tè in un barattolo di vetro, lascia in infusione per almeno 3-4 ore e il tè è pronto da bere in poche ore. Mentre i passaggi per preparare il tè solare sono abbastanza semplici, alcuni appassionati affermano che i risultati siano migliori rispetto a quando si usano bustine di tè freddo. Lo puoi poi addolcire come preferisci, ovviamente il latte è da escludersi.

Quali qualità di tè utilizzare? Quella che preferisci. Il migliore è il tè nero, mai una tisana, perché la sua caffeina può aiutare a inibire la diffusione dei batteri nella tua bevanda. Ovviamente lo puoi acquistare sfuso o in bustine.  Tieni presente che il tè a foglie sfuse richiederà il passaggio aggiuntivo, ovvero dovrai filtrarlo accuratamente.

Controindicazioni

Seppure gli amanti del tè siano appassionati di questa ricetta, molti non sono convinti che sia sicura, perché la temperatura ambiente che può raggiungere i 30/35 grandi non è sufficiente per uccidere i batteri; anzi pare essere la temperatura ideale per favorirne la crescita. Alimenti piace. Il modo più sicuro e più semplice per preparare il tè freddo è sarebbe quindi fare un classico infuso caldo e lasciarlo riposare in frigorifero per una notte.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione