SCUOLA

La storia di Halloween per la scuola primaria

LEGGI IN 2'

Come raccontare la storia di Halloween ai bambini della scuola primaria? Si può iniziare dal fatto chela parola Halloween è una festa fortemente sentita in America, anche se le sue origini sono irlandese, visto che è nata all'epoca dei celti. Halloween è una parola che deriva da All Hallows’ Eve, la Vigilia di Tutti i Santi. La celebrazione cade il 31 ottobre, vigilia della festa di Ognissanti (che la religione cattolica celebra il primo novembre). Ma coincide anche con la vigilia del Samhain, il Capodanno celtico. Un giorno per celebrare il nuovo anno, la fine dell'estate e per parlare anche di morte: sottoterra i semi facevano nascere i frutti che la primavera successiva sarebbero nati. E secondo i celti gli spiriti quel giorno vagavano sulla terra mescolandosi ai vivi, in una festa un po' paurosa, ma pur sempre una festa.

Già i Celti indossavano maschere, vagavano nei boschi con fuochi accessi e con lanterne per spaventare gli spiriti e obbligarli a tornare da dove erano venuti. Gli americani hanno ereditato la festa di Halloween e le leggende legate alla sua nascita sono moltissime. Ad esempio Dolcetto o scherzetto, Trick or Treat: si dice che sia nato per elemosinare monete o qualcosa da mangiare bussando alle porte in cambio di danze e canzoni. L'abitudine di mascherarsi, invece, deriva proprio dalla tradizione celtica di indossare costumi per spaventare gli spiriti venuti sulla terra.

Inoltre, lo sapevi che all'inizio non era la zucca il simbolo di Halloween ma una rapa? Le zucche non c'erano in Irlanda e sono state scoperte solo quando inglesi e irlandesi hanno colonizzato l'America, sostituendo il loro ortaggio con la zucca, che ricorda un altro simbolo della festa. La leggenda di Jack ‘o Lantern piace sempre molto ai più piccoli. Jack era un uomo che beveva sempre e lavorava poco (era un fabbro che viveva in Irlanda). Anche l'Inferno lo ha scacciato via per un brutto scherzo che un giorno al bar ha fatto al Diavolo. Lo ha imbrogliato e lui non l'ha presa bene, per questo è stato condannato a vagare per il mondo con una rapa accesa da usare come lanterna. E da lì è nata l'usanza della zucca intagliata illuminata all'interno da un lumino.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione