VISO E CORPO

Smettere di mangiare le unghie: 3 rimedi alternativi da provare

LEGGI IN 2'

Smettere di mangiare le unghie è una questione di bellezza, ma anche di salute. Al di là dell’aspetto, infatti, l’onicofagia può avere delle conseguenze negative sull’unghia, la bocca, i denti, perché stressare ed eliminare unghie e pellicine in modo traumatico apre la porta a germi, infezioni e irritazioni.

Smettere di mangiare le unghie: i prodotti
La soluzione classica al vizio di mangiarsi le unghie è renderle amare con uno smalto o un prodotto specifico o degli elementi naturali, come un olio, l’aloe vera o un sapore che per te è disgustoso, purché l’ingrediente non sia irritante e comunque tu non abbia delle ferite.

Laddove dovessi comunque mangiare le unghie, attenzione a quello che ingerisci perché potrebbe essere nocivo!

Smettere di mangiare le unghie: 3 rimedi da provare
Se nemmeno l’amarezza ti distoglie dal mangiare unghie e pellicine e continui a dirti “non riesco a smettere”, focalizzati su altri aspetti e soluzioni:

1) Oggetti antistress
Sfoga il nervosismo e la tensione con degli oggetti antistress, come la classica pallina o i fidget spinner. Qui ne trovi una rassegna. Se ti piace il fai da te, leggi gli spunti per fare gli squishy in questo articolo.

2) Fasciature
Impacchetta le unghie con delle garzine e un po’ di nastro oppure dei cerotti. Se non altro, dovrai perdere tempo a slegare le bende.

3) Il tuo umore
Chiediti perché mangi le unghie: per nervosismo? Ansia? Sei stressato? C’è qualcosa in particolare che ti preoccupa? Già mettere a fuoco quello che non va, può essere un primo passo. Quindi pensa a te e trova dei rimedi per migliorare il tuo umore e riguadagnare la serenità, ad esempio con i rimedi antistress.  

Hai provato a smettere di mangiare le unghie? Sei riuscito ad eliminare il vizio dell’onicofagia?

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione