TUTTO CAPELLI

Shampoo viola per capelli: quali sono i rischi

Lo shampoo viola si utilizza sui capelli tinti biondi per renderli più luminosi. Un uso però eccessivo o non aderente ai corretti tempi di posa può avere degli effetti collaterali davvero poco gradevoli.
LEGGI IN 1'

Se hai i capelli biondi, dovresti conoscere lo shampoo viola. No, non è più quel riflessante che usavano le nonne per togliere il giallo ai capelli grigi. Il principio resta comunque lo stesso. Ovvero, nella ruota dei colori, il colore opposto al giallo è viola, il che significa che la tonalità scura neutralizzerà i toni caldi indesiderati. In sostanza, quando si utilizza il pigmento viola su toni color ottone o giallo, corregge il colore dei capelli, ripristinando la loro precedente luminosità naturale o neutra con toni più freddi. Lo usi per lavare i tuoi capelli e lo lasci in posa per pochi minuti (non più di 5).

Quali sono i rischi

Lo shampoo viola funziona bene se la posa è breve. Se hai voglia di sperimentare un tempo più lungo devi fare i conti con eventuali rischi. Prima di tutto devi sapere che questo prodotto ha un colore molto ricco e, per alcune marche, il colore macchia le mani. Detto questo, la possibilità che la tonalità scura possa macchiare i capelli chiari è molto probabile. Di conseguenza, lasciarlo troppo a lunga può dare delle sfumature lilla.  Nel caso dovesse succedere, devi utilizzare uno shampoo schiarente.

Inoltre, ricordati che non è per uso quotidiano, poiché è un prodotto di mantenimento per chi ha i capelli biondi / grigi. Un uso eccessivo può portare i capelli biondi a sembrare spenti e perdere la loro luminosità. E non è tutto perché applicarlo ogni singolo giorno - o per lunghi periodi di tempo - può causare estrema secchezza.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione