SCUOLA DI CUCINA

Salvia fritta in pastella: come farla in modo facile e veloce

LEGGI IN 2'

Una delle ricette più golose, facili e veloci della nostra tradizione culinaria, è la salvia fritta in pastella, che possiamo preparare utilizzando solo pochi ingredienti. Non ci servirà nulla di più dei prodotti che probabilmente abbiamo già in casa, ma sarà nostra cura scegliere materie prime fresche e di qualità per realizzare un piatto davvero eccellente.

Innanzi tutto parliamo delle giuste proporzioni. Quello che ci serve è farina bianca e birra chiara, in rapporto di 1:2, quindi una parte della prima ogni 2 della seconda. Mettiamo il caso di avere un mazzetto con una cinquantina di foglie medie di salvia, ci serviranno 100gr di farina per 200ml di birra. Possiamo anche sceglierla aromatica, se vogliamo dare un retrogusto intrigante al piatto.

La pastella andrà leggermente salata e mescolata con cautela, in modo che la birra non schiumi troppo. In una padella mettiamo dell'olio di semi di girasole a scaldare e intanto prepariamo la coppa con l'impasto di farina e birra, più le foglie di salvia, perfettamente lavate e asciugate, in un piatto vicino.

Teniamo accanto al fornello anche una pirofila coperta con carta assorbente, pronta ad accogliere le nostre foglie di salvia fritte. Mettiamo nell'olio anche una foglia di alloro, che rilascerà i suoi oli essenziali, donando alla frittura una fragranza unica.

Appena la temperatura del liquido si alza a sufficienza, rendendosi adatta alla frittura, immergiamo le foglie di salvia nella pastella, tenendole per il gambo (ricordiamoci di non tagliarlo mai a filo), poi tuffiamole nella padella con l'olio ormai bollente.

Non riempiamo mai la padella troppo per evitare che la temperatura si abbassi eccessivamente e la nostra frittura risulti non buona. Quando si frigge con le pastelle è infatti sempre bene tenere a mente che per non far assorbire l'olio dai cibi, ammollandoli, è necessario che il termometro non scenda sotto i 150° C.

L'ideale è che la temperatura oscilli sui 165-170° C per un fritto veloce e croccante. Basteranno davvero pochissimi minuti per la nostra salvia fritta in pastella. Sarà pronta quando la superficie sarà dorata da ambo le parti. A questo punto usiamo una schiumaiola per eliminare il liquido in eccesso e lasciamo riposare su carta assorbente. Consumiamo il piatto caldo per godere di croccantezza e aroma.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta