SCUOLA DI CUCINA

Rutabaga: cos'è e come si cucina questo ortaggio

LEGGI IN 2'

Non è molto famosa ed ha un nome strano, eppure la rutabaga è un ortaggio dalle molte virtù, a partire dal conteggio calorico basso e fino ad arrivare all’alto contenuto di vitamina C. La possiamo trovare descritta anche come navone o rapa svedese, vista la somiglianza estetica con la Brassica rapa, ma le caratteristiche organolettiche non sono proprio simili.

In ambo i casi parliamo comunque di vegetali appartenenti alla famiglia delle brassicacee, solo che la rapa svedese è molto più consumata nei paesi nordici rispetto che nel centro e sud Europa. Le origini, come si può appunto comprendere, sono molto settentrionali e proprio il nome dell’ortaggio, deriva dal termine dialettale svedese rotabagge, che ha un chiaro rimando alle radici.

Una volta spiegato un pochino di cosa si tratti, capiamo come si cucina la rutabaga e come rendere questa rapa saporita. Il gusto dell’ortaggio è infatti molto neutro, motivo per cui è importante abbinarla a preparazioni piuttosto ricche, che possano renderla più interessante a livello organolettico.

In generale, un buon modo per cucinare la rutabaga è di unirla a ricette a base di carne, come gli spezzatini e gli stufati, che esigono cotture lente. La rapa svedese non ha bisogno di lunga cottura, ma può essere aggiunta nella casseruola dello stufato circa 45 minuti prima che la carne sia pronta, aggiungendo un po’ di brodo di verdure per farla ammorbidire in modo uniforme.

La rutabaga è anche buona all’interno di polpettoni e tortini in crosta di pane o pasta sfoglia, sempre unita alla carne o anche al pesce, come il salmone. Il tempo di cottura resta sempre 45 minuti circa, quindi possiamo fare un soffritto di cipolla, sedano e carote e far soffriggere la rapa per qualche minuto, aggiungendo del brodo salato per farla stufare.

Se aggiungiamo le proteine animali direttamente in pentola, regoliamoci sui tempi di cottura del prodotto, in particolar modo se usiamo il pesce. Il ripieno del nostro tortino in crosta andrà poi filtrato dal liquido in eccesso, addizionato ad un trito di formaggio grasso, spinaci o altre verdure e aggiustato di sale e pepe, prima di essere compattato e usato per farcire il rotolo.

Qualora preferissimo una ricetta vegetariana, il clapshot scozzese è un piatto a base di rutabaga molto saporito e semplice da fare. In questo caso peliamo mezza rapa svedese ed una patata e facciamole a tocchetti di media misura, poi mettiamo in una pentola con acqua salata e lessiamo.

In ultimo scoliamo, schiacciamo con i rebbi di una forchetta o con lo schiacciapatate e rimettiamo nella pentola, aggiungendo del burro, poco latte e mescolando per rendere la purea omogenea. Come passaggio finale, quando la consistenza è quella giusta, tritiamo dell’erba cipollina per dare aroma e sapore al nostro clapshot e serviamo come contorno di burger di soia o seitan.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta