BELLEZZA

Rinoplastica, le domande da porsi prima di rifare il naso

La rinoplastica è un intervento chirurgico per modificare o correggere la forma del naso e, come operazione, comporta dei rischi, degli effetti collaterali (anche psicologici) di cui devi parlare con il medico.
LEGGI IN 1'

Rifarsi il naso non è una cosa semplice. In quel momento stai scegliendo di modificare i tuoi lineamenti, decisione che potrebbe avere un impatto importante sulla tua vita, sul tuo atteggiamento e sul modo in cui ti vedi. Inoltre, devi considerare che si tratta di un intervento chirurgico. Quindi ci sono delle domande che devi farti e fare al tuo chirurgo estetico prima di una rinoplastica.

  1. A che età si può fare la rinoplastica? Non prima dei 18 anni
  2. Come scegliere il tuo chirurgo estetico? Devi ascoltare almeno due opinioni diverse e verificare la reputazione del chirurgo. Il professionista deve avere esperienza ed eseguire regolarmente rinoplastiche.
  3. Come spiego cosa voglio? La parola chiave è “naturale”, il naso deve armonizzarsi con il resto del viso.
  4. La rinoplastica può riparare tutto? Fatti spiegare bene quali sono i rischi.
  5. Le conseguenze sono vincolanti? Questa operazione al naso può richiedere il ricovero notturno. Le conseguenze sono vincolanti: conta almeno una settimana di esclusione sociale. Il paziente in alcuni casi indossa stoppini per prevenire il sanguinamento per due giorni, un cast o una stecca per una settimana. Avrai lividi intorno agli occhi per circa due settimane.
  6. Quanto costa una rinoplastica? È rimborsabile? Il prezzo è molto variabile. Per un intervento classico ci vogliono dai 3.500 agli 8.000 euro, mentre una rinoscultura ad ultrasuoni parte da 4.000 euro. Per una rinoplastica medica, calcola da 300 o 400 euro per un'iniezione di acido ialuronico.
  7. Il mio naso sarà più sensibile? No. Dopo la guarigione, il naso dovrebbe essere sensibile come un naso non operato.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione