MAMMA E BAMBINO

Svegliare il bambino durante il pisolino è un errore?

LEGGI IN 2'

Quando il bambino si addormenta per il pisolino subentra come una sensazione di benessere e di pace. Ma spesso sorge un dubbio: se dorme troppo va svegliato o bisogna lasciarlo riposare? Se tuo figlio è neonato e dorme anche 18 ore al giorno, va benissimo. Non devi preoccuparti. Puoi però essere segretamente geloso di lui, perché mentre lui ronfa tu difficilmente riuscirai a riposare serenamente.

Alcuni bambini sono solo più assonnati di altri e, in quei primi mesi, ci sono momenti in cui dovrai svegliarlo, magari per non far passare troppo tempo tra una poppata e l’altro, anche se è solo per pochi minuti. Non lasciare mai che il tuo bimbo dorma per più di cinque ore tra una poppata e l'altra. Se non si sveglia da solo, puoi cambiandogli il pannolino. Vedrai che si sveglierà automaticamente.

Se il tuo bambino sembra godersi il pisolino molto più del solito, potrebbe essere un segno che non sta bene. Ovviamente, ci saranno degli indicatori come una cattiva alimentazione, febbre e semplicemente non essere se stesso che ti faranno pensare che forse c’è qualcosa che non va.  Ma se si nutre bene, ha molti pannolini bagnati e pieni e sembra abbastanza felice quando è sveglio, non dovrebbe esserci motivo di preoccuparsi.

Il tuo bambino dormirà sempre meno durante il giorno man mano che cresce, quindi approfitta di questi primi mesi e recupera il tuo sonno. Non riesci a spegnere? Metti il ​​telefono in modalità silenziosa, abbassa le luci e prova persino una maschera per dormire.

Non preoccuparti che i sonnellini diurni interrompano la notte del tuo bambino: generalmente dormirà e si sveglierà quando ne avrà bisogno. Il linea di massima, si consiglia di non svegliare bimbi con meno di sei mesi. E quando sono più grandi, di non farli dormire oltre le 16.30 se vuoi mandarli a nanna a un’ora accettabile per tutta la famiglia.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione