ALL'ESTERO

Quando andare in Islanda?

LEGGI IN 2'

Se viaggiare è la tua passione e stai già pensando alla prossima vacanza, abbiamo noi una meta per te. Hai mai messo in conto di visitare la splendida Islanda? Per chi ama la natura, le terre incontaminate e non ha paura di temperature non proprio caldissime, questo è il posto ideale nel mondo da visitare. Per non avere brutte sorprese con il meteo, però, è meglio sapere quando andare in Islanda, quando cioè è consigliato per evitare che sia troppo freddo o le intemperie possano rovinare troppo i nostri giorni di ferie.

Il clima in Islanda

Dobbiamo sapere che l'Islanda, essendo un'isola del Nord Europa, ha un clima di tipo oceanico, quindi in parte i venti freddi settentrionali sono contrastati dall'influenza delle correnti dell'Oceano. Ovviamente in Islanda fa freddo, ma non così tanto come potrebbe aspettarsi chi non ha mai visitato il Paese. Nella capitale Reykjavik, ad esempio, il mese più freddo è gennaio, quando la minima media si aggira intorno ai -3°C. La massima non è mai altissima, ideale per chi odia andare in vacanza in posti troppo caldi: a luglio le medie delle massime si aggirano intorno ai 14° C. Man mano che ci spostiamo verso Nord le temperature si fanno un pochino più fredde in inverno e fresche in estate.

Gli inverni, ovviamente, sono molto lunghi, ma non troppo freddi. E le estati sono brevi e fresche, quindi perfette per poter visitare l'isola senza affaticarsi troppo. Il clima è molto mutevole e le precipiazioni sono frequenti. In inverno capita spesso che nevichi. Andando verso nord le precipazioni sono minori, ma spesso sono nevose, anche nei mesi in cui non ti aspetti la neve. Al nord, inoltre, il clima è più ventoso.

Le notti bianche in Islanda

Se vai in Islanda in primavera e in estate, più o meno da maggio a luglio, puoi vedere le cosiddette notti bianche. Il sole non tramonta praticamente mai, perché non scende sotto la linea dell'orizzonte, proprio come accade in Scandinavia. La luce del giorno si fa più debole, ma c'è sempre.

Quando andare in Islanda

E allora qual è il periodo migliore per visitare l'Islanda? Sicuramente da metà maggio a metà agosto, quando le temperature sono piacevoli, non è troppo caldo, ventoso o piovoso e si possono vivere le famosi notti bianche del nord Europa. Non capita tutti i giorni di vedere il sole a mezzanotte, non ti pare?

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione