SCUOLA DI CUCINA

Purè di patate senza burro: come farlo light e cremoso

LEGGI IN 2'

Il purè di patate senza burro è una ricetta che ormai ha convinto anche i più scettici, quelli per cui il grasso animale è l’unico a rendere gustoso e cremoso il piatto. Ma per gli intolleranti al lattosio e i vegani, la versione totalmente vegetale di questo contorno si è rivelata una buona alternativa. E anche gli onnivori non intolleranti se ne sono fatta una ragione.

Un purè senza burro è anche un pasto più digeribile per tutti, oltre che decisamente più leggero, visto che burro e latte intero, presenti nella ricetta originale, hanno un loro peso in grassi. Se invece sostituiamo il primo con un olio extravergine di oliva non troppo forte e il secondo con una bevanda di soia o avena, manteniamo il sapore senza eccedere con il colesterolo.

Per 1Kg di patate vecchie, migliori di quelle fresche in quanto meno acquose, consideriamo 200ml di latte caldo di soia, riso o avena senza zucchero, 60ml di olio extravergine di oliva delicato, noce moscata, sale e pepe. Se poi vogliamo dare più sapore, sì anche ad erbe aromatiche tritate fresche.

Come prima cosa mettiamo a bollire le patate in acqua e controlliamo la cottura aiutandoci con una forchetta, in modo da capire quando sono cotte. Dopo di che scoliamole e lasciamole intiepidire prima di sbucciarle e affettarle, trasferendo poi i pezzetti in una coppa ampia, dove le stempereremo con uno schiacciapatate o con la stessa forchetta.

A questo punto mettiamo la purea di patate in una pentola con qualche cucchiaio di latte vegetale caldo e mescoliamo. Il fuoco dovrà essere dolce e il trucco per rendere il composto spumoso è di versare il latte a filo da una parte, incorporando aria con il cucchiaio o la spatola con cui andiamo a mescolare dall’altra.

Se la consistenza del purè ci piace, allora possiamo spegnere la fiamma e aggiungere olio, sale, pepe, noce moscata e mescolare per renderlo omogeneo. Come ultimo passaggio, spolveriamo le erbe aromatiche appena tritate, avendo cura di amalgamarle al purè, ma lasciandone una parte per decorare i piatti al servizio.

Il nostro purè di patate senza burro è pronto.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione