SCUOLA DI CUCINA

Come fare i pomodori ripieni alla siciliana con capperi per i pranzi estivi

LEGGI IN 2'

Sfiziosi e facili da fare, i pomodori ripieni alla siciliana con capperi, sono un ottimo antipasto o contorno da proporre in tavola per i nostri pranzi estivi. Il ripieno è un vero e proprio omaggio alle bontà di Sicilia e troviamo infatti, oltre ai capperi, anche le acciughe, l’uvetta passa, i pinoli e il pangrattato, ingredienti tipici della pasta con le sarde.

Come pomodori usiamo quelli tondi, optando per quelli maturi ma non troppo molli, in modo che abbiano la giusta consistenza. Ogni quattro pomodori consideriamo 3 filetti di acciughe sottolio, 3 cucchiai colmi di pangrattato, 3 cucchiai di pecorino a scaglie grosse o parmigiano, 1 cucchiaio raso di uva passa, 1 cucchiaio di capperi, qualche foglia di prezzemolo fresco, una manciata di pinoli.

La prima cosa da fare è tagliare la calotta dei pomodori e scavarli all’interno, mettendoli poi a scolare a testa in giù, intanto mettiamo le acciughe in una padella con un filo d’olio per farle sciogliere, insieme ad una becca d’aglio fatta a pezzetti. Appena le acciughe si sono lasciate andare, spegniamo il padellino.

In una ciotola mescoliamo insieme il pecorino con il pangrattato, l’uvetta passa reidratata, i capperi e un trito fatto con pinoli e prezzemolo fresco. A questo punto aggiungiamo l’olio insaporito con le acciughe e l’aglio e mescoliamo per creare un ripieno morbido e facile da inserire all’interno dei nostri pomodori.

A questo punto disponiamo i pomodori ripieni alla siciliana con capperi all’interno di una teglia di ceramica foderata con carta forno, irroriamo con l’olio e chiudiamoli con le loro calotte con picciolo, che garantiranno una cottura interna omogenea. Mettiamoli a cuocere in forno già caldo a 180° C per una mezz’ora e serviamoli subito. Oppure lasciamoli intiepidire, perché sono ottimi anche freddi.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione