IDEE VERDI

Plastic Bank, l'iniziativa per raccogliere la plastica e aiutare le comunità locali

LEGGI IN 3'

Il pianeta ha bisogno del nostro aiuto. Purtroppo la Terra è sempre più sommersa da rifiuti che noi stessi produciamo. Comportamenti più consapevoli e iniziative volte a favorire l'economia circolare devono diventare il nostro mantra. Plastic Bank, ad esempio, è un bel progetto che vogliamo raccontarti, perché unisce tutti gli aspetti della sostenibilità (il lato ambientale, ma anche quello sociale e quello economico): è un'iniziativa volta a raccogliere la plastica lasciata in giro e sostenere le comunità locali, tramite un'economia circolare che si basa sul riciclo dei materiali di scarto e sulla valorizzazione economica di questa attività.

La plastica, così come ogni altro rifiuto, non deve più essere visto come uno scarto, ma come una risorsa e come un'opportunità da cogliere al volo e da non sprecare. Ognuno di noi deve fare la sua parte, perché la sfida è davvero molto impegnativa. Plastic Bank, impresa sociale sostenuta anche da Henkel, ha dato vita a un progetto molto interessante, per poter impedire ai rifiuti plastici di inquinare spiagge, coste, mari e oceani, sensibilizzando al tempo stesso le comunità locali e promuovendo un modello che trasforma il recupero di questi scarti in valore economico. Un'iniziativa davvero fondamentale in tutte quelle aree del mondo dove i livelli di povertà hanno raggiunto picchi purtroppo molto alti.

Come funziona il progetto Plastic Bank

L'impresa sociale lavora insieme a partner, come ad esempio Henkel, che ha aderito al progetto nel 2017 (prima azienda globale di beni di consumo a farlo). Lo scopo è creare dei centri di raccolta nei paesi in cui i rifiuti di plastica vicino o dentro i corsi d'acqua sono molto elevati e in cui i centri di riciclaggio non esistono o sono sufficienti a gestire il loro smaltimento. Il progetto è già attivo ad esempio nelle Filippine, ad Haiti, in Indonesia, in Egitto.

Le comunità locali possono conferire presso i centri di raccolta i rifiuti di plastica che trovano ne i corsi d'acqua, in mare, negli oceani, per strada, in spiaggia, lungo le coste. Per questa loro azione, che riveste un’alta valenza ecologica, gli abitanti ricevono in cambio un compenso in denaro o beni di prima necessità. Così possono sostenere le loro famiglie con un'attività che fa bene all'ambiente.

Quanta plastica ha raccolto finora Plastic Bank

Fino a oggi 2 miliardi di bottiglie di plastica sono state tolte dall'ambiente e riciclate come Social Plastic© grazie al progetto. Migliaia di persone hanno accolto con entusiasmo l'iniziativa, dandosi da fare per liberare la natura dagli scarti plastici, per un totale di circa 40 milioni di chilogrammi di rifiuti di questo materiale.

Grazie alla partnership con Henkel, negli ultimi 4 anni solo in Egitto sono stati costruiti 12 centri di raccolta, sono state aiutate 3mila persone (e di conseguenza le loro famiglie), sono stati raccolti più di 300 milioni di bottiglie di plastica, che altrimenti avrebbero inquinato mari e oceani del nostro pianeta. E la missione continua, non finisce qui. Il sogno è quello di creare in due anni più di 1.000 posti di lavoro in Egitto: perché è fondamentale credere nell'economia circolare, limitando il proprio impatto sull'ambiente (come ha fatto Henkel con la gamma Pro Nature) e cercando di ridurre l'impronta ambientale, anche raccogliendo i rifiuti di plastica che si trovano sparsi in natura, trasformandoli in valore. Per lasciare ai nostri figli e ai nostri nipoti e pro nipoti un pianeta decisamente più pulito e sicuro.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione