CONSIGLI UTILI

Come lavare e disinfettare il parquet verniciato

LEGGI IN 2'

Una delle pavimentazioni più apprezzate in una dimora è di sicuro il parquet in legno, che può essere di vario tipo, dall’oliato al verniciato. Ed è proprio di quest’ultimo che parliamo oggi, della sua manutenzione e pulizia, consapevoli che, sebbene la vernice superficiale lo renda resistente, è comunque un prodotto che ha bisogno di attenzioni.

Ma capiamo innanzi tutto come è fatto un parquet verniciato, in modo da capire quali siano le esigenze di questo tipo di pavimento. Si tratta di un parquet che viene posato e successivamente protetto con uno strato di vernice polimerica, che lo rende meno sensibile all’acqua ma anche più semplice da pulire, in quanto la superficie si presenta liscia.

Ad ogni modo, questo non significa che il parquet verniciato sia come un gres porcellanato, motivo per cui gli eccessi di umidità e i detergenti aggressivi sono sempre da evitare. La pulizia ordinaria di questo pavimento prevede che si agisca prima di tutto aspirando la polvere, meglio se utilizzando una scopa elettrica apposita per superfici legnose.

In secondo luogo, usiamo un panno umido e ben strizzato, usando della semplice acqua demineralizzata, per pulire. Se vogliamo disinfettare e igienizzare un pochino più a fondo, dobbiamo sapere che i normali prodotti di lavaggio pavimenti a base di candeggina o ammoniaca non sono adeguati e possono rovinare il nostro verniciato.

Se quindi serve una pulizia profonda, diluiamo del semplice alcol etilico in acqua, oppure usiamo acqua e aceto. In ambo i casi possiamo mitigare l’odore forte dei due prodotti con poche gocce di oli essenziali, come lavanda, limone o arancio dolce, che non rovinano il pavimento ma rendono meno acre il profumo delle diluizioni adoperate.

Il panno che usiamo va sempre accuratamente strizzato prima di essere passato sul legno verniciato, perché a lungo andare, sebbene la vernice sia protettiva, l’umido può penetrare. Se quindi non vogliamo un pavimento scolorito e imbarcato a causa dell’umidità, ricordiamoci sempre che il parquet sta meglio quando è asciutto.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta