LAVANDERIA

Come lavare il paraspifferi in stoffa senza rovinarlo

LEGGI IN 2'

Il periodo invernale ci costringe spesso a fare i conti con la gestione del freddo esterno, aumentando la temperatura interna della nostra abitazione. Ma evitare le perdite di calore è essenziale, motivo per cui i paraspifferi ci vengono in aiuto, bloccando dal filo porta o filo finestra il vento gelido che può abbassare il termometro.

Ma questi validi aiuti nella nostra battaglia alle temperature fredde, come la maggior parte delle cose, hanno bisogno di una loro manutenzione. Il che si traduce in una pulizia ordinaria per eliminare la polvere e la sporcizia in maniera superficiale, intervallandola con lavaggi più accurati che li igienizzino in modo ottimale.

Sia che li si debba solo pulire, sia che invece vadano lavati di tutto punto, i paraspifferi in stoffa vanno sbattuti preventivamente fuori dalla finestra per eliminare il grosso della polvere e degli allergeni rimasti attaccati. In un secondo momento possiamo utilizzare la lancia dell’aspirapolvere per aspirare la sporcizia residua dal salsicciotto.

In genere il tessuto di cui sono fatti i paraspifferi è un cotone piuttosto resistente o proprio tela di jeans, quindi anche i lavaggi ad alte temperature in lavatrice non dovrebbero alterarne la struttura. Ma il cestello durante una centrifuga più veloce potrebbe comunque sfilacciarlo, motivo per cui è preferibile scegliere programmi con centrifuga bassa.

A seconda dell’interno del paraspifferi dobbiamo poi capire se il lavaggio in lavatrice sia consigliato, oppure è meglio lavarlo a mano. Se è in trucioli di gommapiuma, è preferibile un ammollo in acqua calda a 40° C con detersivo e disinfettante, più un risciacquo accurato in acqua pulita fino a quando non appare trasparente.

Dopo lo possiamo strizzare gentilmente e mettere ad asciugare su una superficie piana, eventualmente sistemando i trucioli se avessero cambiato posizione durante il lavaggio. Se il materiale interno fosse di altro tipo e supportasse il lavaggio in lavatrice, allora sentiamoci liberi di pulirlo in questo modo.

Controlliamo sempre l’etichetta per i nostri paraspifferi, così da leggere le istruzioni di lavaggio suggerite e non avere dubbi, mantenendo il prodotto sempre come nuovo e igienizzato al meglio.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione