2019/08/24 14:34:4235199
2019/08/24 14:34:4238311

COSA MANGI?

Come si mangia la papaya

LEGGI IN 2'

Non è prodotto in Italia ma è di una dolcezza infinita. Stamo parlando della papaya il frutto tropicale dalla polpa arancione e dalla buccia di colore verde (quando è acerba), gialla o arancio. Molti la consumano perchè oltre che buona è anche ricca di vitamine (A, B, C) e fibre, proprietà nutritive, povera di grassi.

Ma come si mangia la papaya?

Basta acquistare il frutto abbastanza maturo e morbido ma non molle e con una buccia gialla, per consumarlo subito o se vogliamo posticipare la degustazione, metterlo in frigorirero, in attesa che vengano gli amici a cena, si può scegliere un frutto più sodo.  

Per consumarlo serve togliere la buccia e i semi con un coltello affilato, tagliarla a fette o a dadini, se lo vogliamo utilizzare come fresco dessert nelle giornate più calde.

Serve sciacquarlo bene sotto l’acqua corrente e asciugarlo con la carta scottex, poi eliminare l'apice del frutto, tagliarlo a metà secondo la lunghezza ed eliminare semi e filamenti, e mettere da parte foglie (nel caso volessimo sfruttarle) ed naturalmente la polpa.

Utile per preparare dolci, insalate esotiche e frullati energetici. Goloso da presentare con un paio di palline di gelato alla crema o fiordilatte oppure come ingrediente base per dolci e crostate. 

Ma anche le foglie sbollentate possono essere consumate come verdura comune o come base per un infuso. L’infuso é utile per compattere acidità di stomaco (grazie all'enzina chiamato papaina) o problemi digestivi ma anche per rinforzare e rendere i nostri capelli più luminosi (basta mescolarlo al nostro shampoo abituale). Inoltre può essere anche essiccata tanto da essere l’ideale da aggiungere al latte, allo yogurt, ai cereali per una colazione sana e gustosa.

Non vi sembra un frutto pieno di risorse?

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione