SCUOLA DI CUCINA

Pannocchie bollite o alla griglia: come si cucinano velocemente

LEGGI IN 2'

Ci fanno venire in mente le sagre di campagna, le feste di paese dove si balla musica country, ma anche quei film americani dove la famiglia è tutta riunita e si prepara ad addentare delle buonissime pannocchie bollite o alla griglia da insaporire a piacimento. Il mais è uno degli ingredienti della cucina nostrana e internazionale che mette di buonumore.

Lo si usa per fare i popcorn, ma le sue pannocchie fresche, come detto, sono buonissime da fare in tanti modi diversi, da quelli più light, con la lessatura tradizionale, a quelli più golosi. In genere la versione arrostita va di pari passo con l’uso di salse per insaporire, ma anche di semplice formaggio o burro, da fondere con il calore della pannocchia.

Per fare le pannocchie di mais bollite dobbiamo innanzi tutto pulirle dalle foglie e dai filamenti, tagliandole in due o più parti se sono molto lunghe. Sciacquiamole sotto l’acqua del rubinetto in modo veloce, qualora ci fossero sedimenti di terra, dopo di che mettiamole in una pentola grande coprendole con acqua.

A questo punto dobbiamo portare ad ebollizione e lasciare cuocere il granturco a fuoco medio con un coperchio, mescolando ogni tanto per ruotare i pezzi di pannocchia. La prova di cottura è inserire nella polpa del mais un forchettone per capire se il torsolo centrale è morbido, in questo caso spegniamo la fiamma e tiriamo fuori solo le pannocchie che serviremo.

Questo serve a non farle indurire, cosa che avviene appena il mais si raffredda. Per fare le pannocchie alla griglia il lavoro è ancora più semplice. La fase di sfogliatura e pulizia è uguale alla versione bollita, ma in questo caso la cottura sarà sul barbecue rovente, ruotando spesso il granturco e spennellandolo con burro o altre salse aromatiche a scelta, come la harissa, se amiamo il piccantino, o anche il ketchup col miele, se ci piace il gusto agrodolce.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione