TUTTO SULL'ASTROLOGIA

Oroscopo e tarocchi: le differenze

LEGGI IN 2'

Oroscopo e tarocchi non sono la stessa cosa. Le differenze ci sono ed è bene conoscerle per non correre in inganno con due "metodi divinatori" leggermente diversi l'uno dall'altro. L'Oroscopo dà indicazioni in linea generale e di massima su quello che il futuro potrebbe riservare alla persona interessata, basandosi sul suo segno zodiacale, che può però condividere con molte altre persone, così come sul suo ascendente. I tarocchi, invece, danno una risposta più personale e mirata e vanno interpretati e interrogati nel modo giusto.

L'Oroscopo viene stilato da un astrologo che, in base alla posizione di Sole, Luna e pianeti del sistema solari, dà un resoconto di quello che astri e stelle hanno in serbo per noi. L'astrologia si basa su tecniche sempre più avanzate, raccoglie dati, li mette insieme raggruppandoli e fornisce ogni giorno, mensilmente, stagione per stagione o annualmente una sorta di "andamento della nostra vita", in base a tanti temi come la salute, l'amore, il lavoro, i soldi e così via.

La lettura dei Tarocchi consiste nella scelta di diverse carte da un mazzo da parte della persona interessata, che verranno poi lette e interpretate da qualcuno che le conosce bene. Si tratta di una "previsione" più personale, istantanea, diretta, che riguarda solo il diretto interessato e nessun altro. Vengono identificate delle domande e nelle carte scelte si cercano le risposte. Le carte vanno infatti interpretate: ognuna nasconde più significati, anche in relazione tra loro, quindi nessuna lettura è mai uguale. Tutto dipende dal contesto.

Se è vero che oroscopo e tarocchi sono due sistemi molto antichi e anche molto usati per capire il presente e il futuro di una persona, il loro meccanismo di azione è leggermente diverso. Lo scopo potrebbe essere il medesimo, ma è la strada per arrivarci che si differenzia, così come l’esito finale.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione