BELLEZZA

Olio di cocco per un’abbronzatura più rapida

L'olio di cocco fa molto bene alla pelle e può essere un vero e proprio alleato dell'abbronzatura, ma ovviamente deve essere combinato con una protezione solare. Ecco qualche consiglio per usarlo correttamente.
LEGGI IN 2'

L'olio di cocco è di gran moda, grazie ai suoi benefici per la salute. Ha anche ottimi effetti cosmetici. Per esempio, può accelerare l’abbronzatura, mentre mantiene la pelle idratata. Sebbene l'olio di cocco non fornisca una protezione SPF sufficiente, può certamente essere utilizzato come alternativa alle lozioni e agli oli abbronzanti sintetici. La composizione e gli ingredienti dell'olio di cocco come protezione solare possono giovare alla tua pelle in innumerevoli modi.

Migliora l'assorbimento della vitamina D. L'olio di cocco blocca i raggi UV del 75%, grazie al suo SPF di 4, ma consente anche alla tua pelle di assorbire rapidamente la vitamina D.

L'olio di cocco nutre e protegge la pelle. Mentre la cute è esposta a una forte luce solare e ai dannosi raggi UV, l'olio di cocco aiuta a ridurre i danni grazie ai grassi saturi che aiutano anche a ridurre la perdita di umidità.

L'olio di cocco ha proprietà antibatteriche e antimicotiche. La tua pelle rimane esposta al sole per ore durante l'abbronzatura, è un invito aperto a microbi, batteri e funghi di tutti i tipi che possono causare infezioni. L'olio di cocco contiene trigliceridi a catena media, acido caprico, acido miristico e acido laurico che gli conferiscono proprietà antimicotiche e antimicrobiche e proteggono la pelle dalle infezioni.

L'olio di cocco riduce l'infiammazione della pelle. In caso di possibile infiammazione derivante dal sole cocente, dalla polvere o da altri fattori ambientali, l'olio di cocco lenisce la pelle e aiuta a prevenire le riacutizzazioni. Le sue proprietà antinfiammatorie prevengono anche la desquamazione o le screpolature della pelle.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione