CURA DEL CORPO

Oli fermentati, perché potrebbero fare bene alla pelle?

LEGGI IN 1'

Molte volte ti saranno stati consigliati degli oli per nutrire la tua pelle. Conosci gli oli fermentati? Sono prodotti contengono un olio che ha subito il processo di introduzione di un microrganismo specializzato in un ambiente anaerobico (senza ossigeno). Questo processo converte i carboidrati nell'olio originale in acido. E ciò che avviene con i probiotici.

La fermentazione in genere richiama alla mente prodotti come il kimchi o il vino, ma si scopre che è altrettanto buono per la pelle (se non altrettanto gustoso).

L'olio di fermentazione per la bellezza topica è un ideale nuovo. Potenti integratori sono stati sviluppati da esperti e alimentano la connessione intestino-pelle per rivelare una pelle straordinariamente rinnovata che risplende dall'interno verso l'esterno. Il fermento di lattobacilli svolge, per esempio, un ruolo fondamentale con risultati sorprendenti senza irritare. Insomma, sarebbe meglio non applicare prodotti fermentati, ma assumerli per via prale, per evitare eventuali reazioni cutanee.

I vantaggi della fermentazione nella cura della pelle

  • Aumenta la penetrazione degli ingredienti nella pelle
  • Effetti idratanti prolungati
  • Aumento dell'attività antiossidante
  • Consistenza della pelle migliorata

A chi sono adatti

Sebbene i prodotti incentrati su ingredienti fermentati siano spesso adatti alla pelle sensibile (se non necessariamente realizzati pensando proprio a questo tipo di cute), come per tutti i nuovi prodotti cosmetici che introduci, è comunque consigliato il patch test. Sono comunemente usati per i loro benefici antinfiammatori, soprattutto se soffri di acne, e calmanti per la pelle.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta