CANI E GATTI

Quali sono i nomi dei cani della Regina Elisabetta?

LEGGI IN 2'

Ti sei mai chiesta quali sono stati tutti i nomi dei cani della Regina Elisabetta II e quanti ne ha avuti nel corso della sua vita? Sappiamo tutti che oltre ad amare i cavalli e i motori, la sovrana inglese adora una particolare razza di cane. I Welsh Corgi Pembroke hanno sempre fatto della sua vita e di quella dei suoi genitori, Re Giorgio VI del Regno Unito ed Elizabeth Bowes-Lyon. Li ama da quando era piccola, da quando cioè conobbe i corgi dei figli di Thomas Thynne, V marchese di Bath.

Il primo Corgi entrò a far parte della vita di una giovanissima Elisabetta nel 1933. Si chiamava Dookie. Poco dopo arrivò Jane. La Regina Madre, invece, amava Crackers, nato la vigilia di Natale del 1939 e morto nel novembre del 1953. Nel 1944 Elisabetta per i 18 anni ricevette Susan, che l'accompagnò anche nel viaggio di nozze del 1947, insieme al Principe Filippo. Tutti i Corgi successivi e che sono appartenuti direttamente alla Regina dei record sono discendenti di Susan. Sugar, il figlio di Susan, era il cane di Carlo e Anna. Nel 1955 i suoi figli Whisky e Sherry sono stati donati dalla Regina ai figli a NAtale. E poi in casa anche gli altri membri della famiglia reale avevano dei Corgi: Honey della Regina Madre, Johnny e Pippin della principessa Margaret, ad esempio. E poi è arrivata Heather, che ha dato alla luce Tiny, Bushy, e Foxy. Heather è stata sempre la preferita della Regina.

Ne ha posseduti più di 30 dalla sua incoronazione avvenuta nel 1952. Nel 2012 la sovrana aveva due Corgi, Willow e Holly, e due Dorgi, Candy e Vulcan. Tre anni dopo la decisione di non allevarne più, per non lasciare nessun cane da solo nel caso di morte della proprietaria. Dal 2018 non ha più Corgi, ma solo un Dorgi, Candy.

Curiosità sui Corgi reali

Secondo quanto si racconta, la mamma di Elisabetta II stabilì regole ben precise per i cani, alle quali se ne sono poi aggiunge altre:

  • Ogni Corgi doveva avere la sua cesta di vimini sollevata da terra per evitare correnti d'aria.
  • A ognuno il cibo veniva servita in un piatto, seguendo la dieta consigliata dai veterinari: a tavola vietato dargli da mangiare.
  • A colazione mangiavano biscotti per cani alla carne, mentre a tarda serata cibo umido.
  • Ovviamente nei giorni di festa potevano contare su snack extra.
  • I Corgi vivevano in una stanza privata.
  • A Natale la Regina cuciva per loro calze piene di giochi e biscotti.
  • Ogni cane della Regina riposa presso la tenuta di Sandringham o nell'ultimo luogo in cui hanno vissuto.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione