CANI E GATTI

La migliore musica rilassante per cani

LEGGI IN 2'

La musica rilassante per cani può aiutarer Fido a ritrovare la calma e a dormire sonni tranquilli. Non sempre ci facciamo caso, ma anche i nostri animali domestici possono soffrire di stress, di paure e fobie, di ansia da separazione. È sempre bene cercare di cogliere al volo tutti i segnali di insofferenza dei nostri amici a quattro zampe, intervenendo nel migliore dei modi possibili per ridare loro serenità e felicità.

La musicoterapia può essere una soluzione ad esempio per permettere ai cani di rimanere a casa da soli senza provare paura o senso di abbandono. O magari per riposare meglio, di giorno e di notte. Abbiamo già visto qual è la migliore musica rilassante per gatti. Micio e Fido avranno gli stessi gusti in fatto di canzoni? Su Spotify c'è addirittura una playlist dedicata agli amici pelosi: quali sonorità contiene?

Uno studio svela quale musica rilassante per cani scegliere

Una ricerca dell’Università di Glasgow ha svelato che la musica svolge azione calmante sui cani. Tutto è partito da altri studi condotti per comprendere l'influenza dei generi musicali su alcune funzioni autonome degli animali domestici. Il gruppo di studiosi ha seguito un gruppo di cani che vivevano in un canile da due settimane, calcolando il loro livello di stress in momenti in cui vigeva il silenzio assoluto e in altri in cui veniva trasmessa una playlist di musica classica.

Durante l'ascolto dei brani classici e in particolare con Le quattro stagioni di Vivaldi, magicamente i livelli di stress diminuivano: la frequenza cardiaca si abbassava e i cagnolini erano più calmi e tranquilli, senza troppe vocalizzazioni. Praticamente nessuno abbaiava più. La musica classica, dunque, avrebbe un effetto rilassante sui cani: la sua azione sarebbe così forte da indurre gli esperti di comportamento dei cani a usarla per risolvere piccoli o grandi problemi di educazione canina.

La prossima volta che lasci Fido da solo in casa, prova a mettere su Vivaldi in loop per qualche ora. Quando tornerai, nemmeno si sarà accorto che non eri lì con lui.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta