SCUOLA DI CUCINA

Lievito di birra fatto in casa: come si fa

LEGGI IN 2'

Il mondo della panificazione è un insieme di regole e ingredienti, fra cui il lievito di birra, che normalmente acquistiamo in panetto già pronto al supermercato. Ma il prodotto è anche possibile farlo in casa, usando solo farina, miele, birra e zucchero, omettendo anche il secondo volendo, ottenendo in questo modo una versione adatta ai vegani.

È importante sapere che il tipo di birra da usare è quella non filtrata e cruda, motivo per cui andare sulla maggior parte di birre biologiche artigianali conviene. Il motivo è semplice da capire, in quanto i sedimenti della bevanda sono quelli che servono per attivare il lievito, che a differenza, usando una birra pastorizzata tradizionale, non sarebbero presenti.

Per circa un etto di farina forte usiamo 100ml di birra a temperatura ambiente, un cucchiaino di miele e uno di zucchero, che aiutano a nutrire il lievito stesso. Apriamo la birra e scuotiamo il fondo per fare il modo che i sedimenti della bevanda si sollevino e dopo di che travasiamola in una ciotola ampia, aggiungendo la farina setacciata, a seguire lo zucchero e il miele.

Tale composto dovrà essere amalgamato con cura, fino ad ottenere una sorta di impasto piuttosto liquido e senza grumi. Usiamo uno strappo di cellophane per coprire la ciotola e poniamo quest’ultima in un luogo caldo, magari avvolgendola con panni di lana o strofinacci per favorire il processo di lievitazione normale.

Durante le ventiquattro ore che serviranno al nostro lievito di birra per formarsi, dovremmo notare una crescita dell’impasto a circa il doppio del suo volume. Se il lievito non cresce o si sgonfia potrebbe non aver avuto la forza necessaria per farlo e quindi c’è una buona probabilità che non riesca a far lievitare pane, pizze e focacce a dovere. A noi la scelta se provare ad usarlo comunque o ripetere la procedura utilizzando un altro tipo di birra.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta