NOTIZIE D

I libri di Abdulrazak Gurnah, premio Nobel per la letteratura 2021

LEGGI IN 2'

Hai mai letto i libri di Abdulrazak Gurnah? Forse quest'anno è venuto il momento di correre ai ripari se non hai mai avuto tra le mani un testo scritto dallo scrittore e romanziere tanzaniano naturalizzato britannico. L'autore, nato a Zanzibar il 20 dicembre 1948, ha infatti appena vinto il Premio Nobel per la letteratura 2021, un riconoscimento davvero molto ambito. I suoi libri in inglese sono letti in tutto il mondo e questa è l'occasione migliore per scoprire di più della sua produzione letteraria.

Abdulrazak Gurnah è nato sull'isola di Zanzibar. A 18 anni, a causa dei continui problemi nel paese in cui viveva, con il fratello è andato a vivere in Gran Bretagna, da un cugino che svolgeva lì un dottorato di ricerca. È stato insegnante per un paio di anni alla Bayero University, a Kano in Nigeria, fino a quando nel 1982 non ha conseguito il dottorato di ricerca presso l'Università del Kent. Ha insegnato qui fino alla pensione, avvenuta di recente, dal 1985: era il docente di letteratura inglese e postcoloniale.

Durante la sua carriera da insegnante, però, ha scritto diversi libri, molti romanzi, alcuni dei quali sono anche stati rifiutati dalle case editrici. Che oggi si morderanno le mani, visto che il 7 ottobre 2021 l'Accademia svedese ha assegnato ad Abdulrazak Gurnah il premio Nobel per la letteratura, "per la sua intransigente e compassionevole penetrazione degli effetti del colonialismo e del destino del rifugiato nel divario tra culture e continenti".

Tutti i libri di Abdulrazak Gurnah da leggere

Se vogliamo recuperare tutta la bibliografia di Abdulrazak Gurnah, ecco i libri tradotti in italiano o in lingua inglese originale da comprare. Iniziamo dai romanzi:

- Memory of Departure (1987)
- Pilgrims Way (1988)
- Dottie (1990)
- Paradiso, traduzione di Laura Noulian (1994)
- Admiring Silence (1996)
- Sulla riva del mare, traduzione di Alberto Cristofori (2001)
- Il disertore, traduzione di Laura Noulian (2005)
- The Last Gift (2011)
- Gravel Heart (2017)
- Afterlives (2020)

E proseguiamo con le due r accolte di racconti inglese, intitolate The collected stories of Abdulrazak Gurnah (2004) e My Mother Lived on a Farm in Africa (2006). Non mancano anche due saggi, sempre in lingua inglese: Essays on African writing, 2 voll. (1993-1995) e The Cambridge Companion to Salman Rushdie (2007).

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione