SCUOLA DI CUCINA

Latte di cocco per cucinare: come si usa e le calorie

LEGGI IN 2'

Nella cucina etnica asiatica è un vero protagonista, ma sempre di più anche in Occidente il latte di cocco è un ingrediente sempre più utilizzato in cucina. In molti sfruttano le proprietà di questa bevanda vegetale per una perfetta sostituzione dei prodotti di origine animale, usandola per ricette sia dolci sia salate.

Il latte di cocco si può infatti impiegare sia nella classica colazione all'italiana, macchiando il caffè con questa variante veggie del latte vaccino, sia adoperarlo per la preparazione di dessert o anche zuppe. Non solo, perché se acquistiamo il prodotto in lattina, possiamo anche sfruttare la parte grassa del cocco in modo creativo.

Ottima è infatti la finta panna montata a base di cocco, che sfrutta proprio la crema che si forma naturalmente nella latta, separandosi dal liquido. Quest'ultimo, il latte appunto, può essere adoperato per frullati, vellutate e, come detto, zuppe dal sapore piacevolmente orientale.

La crema grassa è invece perfetta per le preparazioni dove serve una consistenza densa, come ad esempio per le salse di accompagnamento ai pinzimoni o le farce per torte salate. In questo caso è essenziale che la lattina sia messa in frigorifero qualche ora prima rispetto all'uso, favorendo così sia la suddivisione del latte dalla crema, sia la lavorabilità del prodotto.

Usiamolo esattamente come una panna da montare, frullandolo da solo o insieme ad altri ingredienti. Per quanto riguarda il latte di cocco, per ricette salate consigliamo di adoperarlo in quantità minima, per evitare che il sapore diventi troppo invasivo, magari mescolandolo con brodo o latte di avena, dal gusto un pochino più neutrale.

Possiamo adoperarlo per riso al curry, risotti, spezzatini di carne, pesce o seitan, ma anche per ottime vellutate di verdure, sostituendo o mixando l'acqua con il latte di cocco. Nei dolci possiamo adoperarlo al posto del classico latte di mucca, facendo attenzione però ad usare un addensante, come l'amido di mais, in caso di creme pasticcere, in quantità adeguata.

Per quanto riguarda le calorie del latte di cocco, va detto che il prodotto non è particolarmente leggero, in quanto pesa 230Kcal ogni 100gr. Ha tuttavia un basso contenuto di carboidrati, solo 6gr ogni etto ed è invece pesantuccio a livello di grassi, ben 24gr ogni cento.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta