FESTEGGIAMENTI

Lancio del bouquet, da dove nasce la tradizione

LEGGI IN 2'

Il lancio del bouquet della sposa è il momento più atteso dopo il ricevimento di nozze, soprattutto da tutte le invitate single che non attendono altro, nella speranza che raccoglierlo al volo sia di buon auspicio per trovare l'anima gemella. Da dove nasce l'usanza del lancio del bouquet della sposa e da quanto tempo si è soliti proporlo dopo i matrimoni? La storia è decisamente affascinante.

Tutto nasce da un'usanza francese del XIV secolo. Un tempo si pensava, infatti, che tagliare un pezzo dell'abito della sposa potesse essere un gesto di buon auspicio per gli invitati che riuscivano ad ottenerne una parte. In seguito, però, si è preferito preservare il vestito nuziale da tagli e strappi, ricorrendo a un'altra tradizione di derivazione araba. In questa terra lontana le spose indossavano dei fiori d'arancio, nella speranza che potessero avere molti figli. All'inizio il bouquet delle spose era composto da piante commestibili, così gli invitati potevano riutilizzarle, ma in seguito si preferì optare per qualcosa di più elegante come i fiori, soprattutto i fiori d'arancio.

Il bouquet è un elemento importante nel look della futura sposa, che rappresenta il passaggio a una nuova vita insieme degli sposi. Infatti tradizione vuole che sia il futuro sposo a comprarlo e a porgerlo alla sua amata prima di giurarsi amore eterno. Sempre la tradizione chiederebbe alla sposa di lanciare il suo mazzo di fiori, simboleggiante l'ultimo dono da fidanzati, appena usciti dalla chiesa, ma è consuetudine ormai farlo dopo il ricevimento di nozze, anche per permettere agli sposi di fare le foto con il bouquet incluso.

Tutte le invitate single sono chiamate a disporsi in cerchio, mentre la sposa di spalle lancia i fiori. Chi li prende per prima, sarà la prossima a ricevere una proposta di matrimonio. Questo rappresenterebbe un passaggio di testimone: così come lo sposo ha donato alla sposa il mazzo di fiori che lei stessa ha scelto come ultimo dopo del fidanzamento, la sposa dona lo stesso bouquet a una ragazza nubile, nella speranza di poterle portare la stessa fortuna che ha avuto lei nel trovare l’anima gemella.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione