IN FORMA

Insolazione: i sintomi e cosa fare

LEGGI IN 2'

Quando parliamo di insolazione (o colpo di sole) a cosa ci riferiamo di preciso? Si tratta di un malessere causato da una prolungata e diretta esposizione del capo e del corpo ai raggi del sole. Quando il calore aggredisce l'intero fisico, influisce negativamente anche sui vasi cerebrali.

Quali sono i sintomi? Mal di testa, vertigini, e spossatezza, con manifestazioni come febbre, cute e occhi arrossati, nausea, fotofobia (a volte si può essere soggetti anche a convulsioni e perdita di coscienza). Per evitare questo genere di malesseri è bene coprire il capo sempre nelle ore più calde con un cappello di colore chiaro con visiera o a tesa larga meglio se di stoffa leggera o materiale traspirante. Allo stesso modo anche i tessuti degli abiti devono essere di cotone o lino e traspiranti.

Se capita di aver accanto una persona o di trovarci noi stessi in tali condizioni durante bisogna riuscire ad abbassare la temperatura corporea al più presto. Ouò capitare durante gli impegni quotidiani nelle ore più calde (tra le 12 e le 15), ma anche quando siamo in vacanza  al mare, in montagna o durante qualche visita turistica in città. 

Cosa fare? Accompagnare o portarsi immediatamente lontano dai raggi del sole e dall’afa, all’ombra o in una zona fresca e ventilata. In mancanza di aria anche un ventilatore può aiutare. Inoltre è bene bere acqua fresca o thé freddo zuccherato per reidratarsi. 

A questo punto prendere subito un fazzoletto o una spugna e immergerla nell’acqua ghiacciata: fare delle spugnature sul capo e sulla cute del corpo altrimenti usare la  borsa del ghiaccio ricoperta da un panno di cotone e fare la stessa operazione.

Se c’è la possibilità spogliarsi completamente immergersi nella vasca piena d’acqua e cubetti di ghiaccio.

La situazione non migliora? Meglio contattare una guardia medica o il medico di fiducia che saprà consigliarci nel migliore dei modi.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione