CURARE LE PIANTE

Innaffiare le piante: quando e come bagnarle

LEGGI IN 1'

Innaffiare le piante è un gesto di cura e di amore per le nostre piantine. Ma quando e come è meglio bagnarle?

Non c’è una regola generale per tutti i tipi di piante, dipende sempre dalle condizioni della temperatura dal tipo di pianta, se la zona è secca o umida, dal tipo di terriccio (se è in parte argilloso, avrà più facilità a trattenere l’acqua in modo uniforme). In generale, è bene innaffiare quando il terriccio è arido.

Nei vasi più piccoli, è bene innaffiare più spesso e in piccole quantità in quanto l’acqua evapora pi velocemente, Nei vasi grandi innaffiare meno spesso. Dare comunque all’acqua la possibilità di penetrare nel terreno in maniera uniforme. Proviamo ad bagnare poco per volta, e dopo la prima piantina, passare alla pianta successiva dando alla precedente il tempo necessario per inumidirsi, e poi fare un altro giro per irrigare con un'altro po' di acqua tutta la serie di piantine del giardino o del balcone.

Ad ogni modo, di solito sono sufficienti due sessioni di irrigazione a settimana. Meglio innaffiare di sera o durante la notte in quanto evapora meno acqua rispetto al giorno o durante le giornate assolate. In questo caso le piante avranno acqua a sufficienza per il giorno successivo.

Non innaffiare le foglie e comunque asciugarle se rimangono umide nel corso della notte, perché rischiano di ammalarsi o di essere soggette a muffe.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione