SEDUZIONE

Un dizionario per lui

LEGGI IN 4'

Body Language

La fase del corteggiamento e i segnali impliciti che il corpo e la gestualità ci inviano costantemente, non vanno affatto sottovalutati, ma, anzi, vanno studiati con attenzione particolare soprattutto quando ci troviamo di fronte ad una situazione ambigua e non sappiamo calibrare con certezza quanto l’interesse del nostro partner, o del nostro potenziale ‘lui’, sia reale o fittizia.
Il linguaggio del corpo è quell’arma seduttiva che ciascuno di noi possiede, ma che solo pochi sanno sfruttare a proprio vantaggio. È un modo di comunicare diverso, tra le righe, che ci risulta utile decifrare per capire se possiamo spingerci oltre, o se stiamo unicamente perdendo tempo.

Il  Body Language non è una prerogativa unicamente femminile, come si potrebbe erroneamente pensare, ma è un linguaggio comunicativo anche dell’uomo, che assume posizioni, movenze e atteggiamenti particolari a seconda del messaggio che vuole esprimere.
Ecco un piccolo decalogo utile per misurare la seduzione presente nei gesti che ti vengono rivolti dal tuo lui!

Lo sguardo che 'parla'

Non è un mistero, quando ci piace una persona, soprattutto se di attrazione fisica si parla, ci piace guardarla spesso, anche magari solo per un’occhiata rapida e fulminea. Per l’uomo è lo stesso, solo che il suo sguardo risulta molto più diretto verso l’obiettivo, soffermandosi, di tanto in tanto, su particolari specifici dell’insieme della sua interlocutrice.
Questa abitudine particolare è detta ‘esplorazione visiva’, ovvero la tendenza a guardare con attenzione il corpo della donna desiderata. Quando questo avviene in maniera esplicita e ripetitiva, facendo spesso notare alla donna qualche sguardo malizioso indirizzato ad una parte del corpo specifica, il segnale risulta chiaro e il messaggio è certamente positivo.

Anche il primo incrocio di sguardi è decisivo per dare un giudizio obiettivo complessivo. Se l’uomo solleva e abbassa ripetutamente le sopracciglia, magari sbattendo contemporaneamente le ciglia, significa che vi trova interessanti e che avete fatto colpo. La spiegazione di questo gesto inconsulto sta, infatti, nella volontà di mettere in risalto gli occhi, rendendoli più luminosi.

Il sorriso e le mani

Non solo gli occhi, ma soprattutto le labbra si rivelano lo strumento con maggiore carica sensuale. Proprio la bocca è un punto focale nell’attirare l’attenzione generale su di sé. Nel caso dell’uomo, questo atteggiamento si concretizza nella bocca leggermente incurvata in un sorriso ammaliante e accattivante, tipico del corteggiamento. Il volto, in generale, con questa particolare espressione, sembra sorridere, poiché anche le due arcate sopracciliari si avvicinano.
Se, poi, il tuo uomo, fissandoti, schiude delicatamente le labbra, il segnale che ti sta inviando risulta incredibilmente positivo, perché vuol dire che è affascinato da tutto quello che sta vedendo.
Il portarsi frequentemente un bicchiere o la sigaretta alla bocca, mentre ti guarda, così come se lo sorprendi mentre si strofina delicatamente la barba e si tocca sensualmente le labbra, sottende il messaggio subliminare di  un’incredibile voglia di essere baciato all’istante!

Proprio il tatto e le mani, nell’uomo, possiedono grande carica attrattiva. La gestualità è importante ed è indice dell’indole dell’uomo che ci si trova di fronte.
Le mani sui fianchi dimostrano l’inevitabile volontà maschile di mettere in risalto i propri punti forti, propri di un uomo particolarmente sicuro del suo fascino. Una gestualità ansiosa e distratta di un uomo che maneggia nervosamente un oggetto o sistema in continuazione i bottoni di camicia e giacca indica insicurezza e interesse verso la controparte.

La postura e l'atteggiamento

I muscoli sono la vera fissazione degli uomini che, quando sono interessati ad una donna, non mancano di esibire e pavoneggiare con disinvoltura. Le posizioni che l’uomo assume davanti alla donna dalla quale sono attratti, non sono mai casuali, ma sempre indice di un messaggio incognito sempre facilmente ipotizzabile. La postura è, dunque, particolarmente espressiva se l’uomo appoggia il braccio o una mano al muro, o sul bancone di un bar. Se invece si trova seduto con voi direttamente davanti, se lo ritroverete leggermente sollevato dalla posizione di appoggio aiutato in questa posizione dallo schienale, intuirete il suo interesse perché sarà maggiormente facilitato nel guardarvi direttamente negli occhi.

Infine l’atteggiamento che, soprattutto quando si è in compagnia di più persone tende a rivelare la vera identità del misterioso comportamento. Quando un uomo è attratto da una donna, infatti, tenderà a compiere attività particolarmente maschili, come dimostrazioni anche minime di forza e coraggio ad esempio il sistemarsi inavvertitamente il nodo della cravatta o ordinare dei drink, ma anche pavoneggiare i propri muscoli e forza fisica. Il vero segnale positivo però arriva quando il partner, per far notare la sua presenza in mezzo ad un gruppo di amici, alza involontariamente il tono della voce per attirare l’attenzione su di sé.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta