COSA MANGI?

Le proprietà dei semi di chia, alleati del benessere

LEGGI IN 2'

I semi di chia sono dei piccoli semini provenienti dalla Salvia hispanica, una pianta coltivata da millenni in Sud America. Dal 2009 la Comunità Europea ha introdotto il consumo di questi semini anche in Europa. Li trovi nei negozi bio, in erboristeria e nei negozi del commercio equo e solidale. È più difficile reperirli al supermercato, ma iniziano a fare capolino sugli scaffali delle spezie e nei reparti di cibi salutari.

Le proprietà dei semi di chia sono notevoli. Ricchissimi di vitamina C (ne hanno una quantità 7 volte superiore delle arance) e sali minerali: sono una miniera di calcio, ferro e potassio, oltre agli amminoacidi e agli acidi grassi essenziali omega3, che ti aiutano a tenere sotto controllo il livello degli zuccheri nel sangue e il colesterolo. In più, grazie alle loro fibre, riducono l’assorbimento dei grassi e ti aiutano a restare in forma. I semi di chia non contengono glutine, perciò puoi assumerli anche se sei celiaca

Come si consumano. Per beneficiare delle loro straordinarie proprietà, questi minuscoli semini scuri devono essere consumati crudi: in cottura, infatti, perdono tutte le caratteristiche che li rendono così speciali. La dose ideale è un cucchiaio al giorno, che apporta circa 70 calorie. 

In cucina i semi di chia sono un alimento molto versatile e puoi usarli per dare un tocco creativo a tantissimi piatti, ad esempio per aggiungere croccantezza a insalate e macedonie, come guarnizione per salse, frullati o budini, oppure per decorare una gustosa coppa di gelato. Mescolali ad altri semi (sesamo, papavero, girasole) e a una manciata di sale integrale per creare un gomasio fatto in casa con cui insaporire carne e verdure. Conservalo in un barattolo di vetro al riparo dalla luce e consumalo entro un paio di mesi.

Lasciandoli ammollare qualche ora in un bicchiere d’acqua a temperatura ambiente i semi di chia assumono una consistenza gelatinosa e sprigionano un gel ricco di nutrienti (proprio come succede ai semi di lino), che puoi bere al mattino presto per depurare l’organismo, oppure aggiungere allo yogurt per una colazione energetica e sana. Sono ottimi anche per addensare le zuppe e le vellutate, meglio se tiepide o fredde.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione