SCUOLA DI CUCINA

Il pesto alla siciliana

LEGGI IN 1'

Un sugo per ogni provincia

Il pesto alla siciliana è uno dei tanti condimenti per la pasta che caratterizzano le varie regioni di Italia. Infatti, in ogni parte della nostra penisola esistono sughi caratteristici che distinguono un luogo da un altro. Ecco come, in Sicilia, uno dei più famosi sia questo pesto a base di ricotta, anche se ogni provincia, poi, ne ripropone numerose varianti, alcune anche senza questo ingrediente ‘principale’. La ricetta qui proposta è quella più conosciuta a livello nazionale.

Ingredienti:

1 spicchio di aglio
1 mazzetto di basilico
Olio di oliva extravergine
100 g di Parmigiano Reggiano
Pepe macinato
50 g di pinoli
500 g di pomodori ramati
150 g di ricotta
Sale q.b.

Preparazione

1 - Prendi e pulisci i pomodori: tagliali a metà ed elimina la parte interna bianca. Spremili per togliere il liquido in eccesso ed i semini. Metti tutti i pomodori in un recipiente.

2 - Aggiungi il basilico lavato e asciugato, i pinoli, lo spicchio di aglio, il parmigiano grattugiato, la ricotta e l’olio (circa 150 ml).

3 - Utilizza il mixer ad immersione o versa tutto nel frullatore per avere un composto senza grumi. Aggiungi sale e pepe e conserva in frigorifero per un massimo di tre giorni se non lo utilizzi subito o non lo conservi sottovuoto.

4 - La variante più conosciuta è quella di Trapani, che utilizza solo pomodori, basilico, mandorle e olio.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta