IDEE IN CUCINA

Vini Doc per festeggiare il tuo Natale

LEGGI IN 3'

Una bottiglia per le Feste

Ad accompagnare le tante ricette della tradizione non deve assolutamente mancare il vino adatto. Bianchi frizzanti e vini rossi più corposi riescono ad esaltare ogni singolo piatto e a rendere davvero perfette cene e pranzi delle Feste.

Da Nord a Sud ogni regione vanta vini differenti con cui brindare in queste festose occasioni. I rossi si adattano perfettamente con i pranzi a base di carne, i vini bianchi sono l’ideale per la Vigilia mentre una scelta più frizzante diventa perfetta per il brindisi di auguri.

I bianchi d’Italia

Se il pranzo o la cena sono a base di pesce o di formaggio un bianco da consigliare è sicuramente il Bianco di Custoza DOC, originario delle vigne della zona occidentale del Veneto con un sapore un profumo molto intenso. Un’ottima alternativa è l’Oltrepò Pavese Riesling Italico Doc, un vino lombardo che può essere prodotto anche più frizzante o come spumante.

Impossibile non citare anche il famosissimo Chardonnay che ben si presta alle grandi occasioni e il Muller Thurgau, entrambi del Trentino Alto Adige. Scendendo verso le regioni meridionali, invece, incontriamo il San Severo Bianco DOC della Puglia dal sapore molto delicato o ancora il siciliano Alcamo Bianco Doc perfetto per i primi piatti a base di pesce, carpacci, pinzimoni e insalate.

Vini rossi DOC e DOCG

In genere, il pranzo di Natale è principalmente a base di carne e proprio per questo i rossi diventano una scelta d’obbligo. Le opzioni, anche in quest’occasione sono davvero moltissime, come ad esempio, un classico Barbera presente in ben sette denominazioni differenti: Barbera del Monferrato e d’Asti, tra i più conosciuti.

La Toscana è una regione che ci regala due vini di eccellenza, il Brunello di Montalcino, famoso in tutto il mondo e il Chianti DOCG, perfetti grazie al loro sapore corposo per i piatti a base di carne. Tra Taranto e Brindisi, molto conosciuto e apprezzato in abbinamento con la selvaggina è il Primitivo di Manduria Doc. In Sicilia, intramontabile rimane il Nero d’Avola con il suo colore rosso amaranto con riflessi rubino.

Vini per dessert

Alla fine di cene e pranzi si ha la fortuna di gustare numerosi dolci regionali e insieme a loro servono i giusti abbinamenti. La Sicilia offre due vini passati dal sapore molto forte e definiti come ‘vini da meditazione’: il Marsala, vino liquoroso che si differenzia per il colore rubino, oro e ambra e il Moscato di Pantelleria perfetto per pasticcini e dolci al cucchaio.

Il panettone trova un perfetto alleato nel Moscato d’Asti DOCG, originario del Piemonte, molto dolce e decisamente frizzante. O ancora, per abbinare la pasticceria secca o dolci più speziati è da consigliare il Recioto della Valpolicella DOC, vino rosso prodotto a nord di Verona, intendo e molto profumato.

Brindisi con lo spumante

Anche la tradizione degli spumanti vanta molte provenienze dalle tante regioni d’Italia. Famoso e molto apprezzato è il Franciacorta DOCG, della zona lombarda, prodotto anche nella versione Rosé e Satèn. In Puglia viene prodotto il Lizzano Bianco Spumante nei comuni di Lizzano, Faggiano e Taranto.

Il Malvasia di Casorzo e il Malvasia di Castelnuovo Don Bosco sono altri due spumanti DOC prodotti in Piemonte, entrambi vini rossi dolci perfetti per biscotti e pasticcini secchi.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta