IDEE IN CUCINA

Pranzando sotto l'ombrellone

LEGGI IN 3'

Lì trascorrerete un’intera giornata in allegra compagnia godendovi in pieno relax sole e mare fino al tramonto. Ma per la vostra tintarella sareste disposte a rinunciare ai piaceri della tavola? Vi accontentereste solo di un panino e di un frutto? Se la risposta è no ecco alcuni suggerimenti per portare la buona cucina anche sotto l’ombrellone e stupire così i vostri amici, anche quelli più esigenti.

Abbinare gusto, mare e sole non è impossibile, ma non dimentichiamoci che siamo in spiaggia e che fa molto caldo. La parola d’ordine, perciò, è praticità. Meglio evitare di preparare piatti troppo elaborati e pesanti che non potrebbero sopportare alte temperature. Puntate allora su piatti freddi, pratici e gustosi come la pizza pirata con rosmarino e olive nere o la focaccia pugliese con un ripieno di mozzarella e prosciutto crudo tagliata a fette. L’ideale è la frittata, così facile da trasportare, da servire (si taglia a fette a casa e non servono né piatti né posate) e da conservare. Leggera e sempre apprezzata quella con le verdure (zucchine, cipolle o patate) o più gustosa e intonata con l’ambiente quella marinara preparata con i gamberetti.

Per gli amanti dei formaggi non ci sono molte soluzioni. Forse l’unico formaggio che sotto il solleo mantiene intatta la sua freschezza per ore anche fuori dal frigorifero è la feta greca. Basta metterla in un contenitore sotto vuoto e la si può gustare in tutto il suo sapore. Ancora meglio se è aromatizzata con della menta fresca. E per finire non può certo mancare il dolce. Anche in questo caso decisamente sconsigliati dessert elaborati e pesanti, magari al cioccolato, ripieni di creme e ricoperti di panna. Meglio piatti da servire freddi, semplici da preparare e leggeri; di sicuro effetto il pandolce coi fichi o la torta con le pere. A chi preferisce dessert ancora più freschi e dissetanti rispetto alle torte potete offrire una deliziosa zuppa di melone alla menta. Si raccomanda di trasportarla in un contenitore che sia ben ermetico assieme a dei cubetti di ghiaccio per mantenere fresca la frutta.

A proposito di frutta, ricordatevi che in spiaggia è bene consumarne in gran quantità; basta metterla in un sacchetto di carta e risciacquarla con dell’acqua dolce prima di mangiarla. In questa stagione ce n’è davvero per tutti e per tutti i gusti: pesche, albicocche, fragole, fichi, melone e- perché no?-una invitante fetta di anguria. Per trasportare e conservare le cibarie, l’ideale è avere una borsa termica in cui si mettono le mattonelle conserva-freschezza (ricordati di metterle nel freezer la sera prima di andare in spiaggia). Pensa che in alcuni supermercati puoi inserire in un apposito macchinario la tua mattonella ormai a temperatura ambiente ed ottenerne subito un’altra freddissima. Vale sempre, però, la regola della nonna per conservare freschi il più a lungo possibile i cibi; toglieteli dal frigorifero poco prima di andare in spiaggia, metteteli in appositi contenitori ed avvolgeteli con un tovagliolo legato ben stretto. Per le bevande, invece, lasciate nel freezer una notte intera due bottiglie riempite per tre quarti di acqua. Il ghiaccio delle bottiglie anche quando si scioglierà manterrà le bevande fresche per molte ore.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta