RICETTARIO

Granita di fragole senza zucchero: la ricetta per chi è a dieta

PREPARAZIONE

Durante la stagione calda le bevande e gli snack dissetanti e freschi sono il toccasana per corroborare il fisico e ritemprarci. I frullati sono ottimi a colazione, donando una riserva di vitamine e minerali importanti per la salute, mentre le granite diventano la merenda speciale per tutta la famiglia.

Di sicuro la più famosa è quella al limone, dal fresco sapore di agrumi e la consistenza ghiacciata che rinfresca il palato. Ma in verità tutta la frutta e soprattutto quella molto succosa, si presta bene a diventare protagonista di questi dessert leggerissimi, in cui, di fatto, abbiamo solo, frutti a parte, l’acqua e un dolcificante.

Una buona ricetta da provare è quella della granita di fragole senza zucchero, che riduce le calorie e i carboidrati a favore di un prodotto adatto anche a chi è a dieta o sta seguendo un regime povero di glucidi semplici. Il modo più furbo per rinunciare agli zuccheri senza compromettere il gusto è di puntare sui dolcificanti naturali come la stevia, a zero calorie e dal piacevole sapore dolce con retrogusto di liquirizia.

La ricetta della granita di fragole senza zucchero

Come prima cosa prepariamo lo sciroppo di stevia, mettendo il prodotto granulare a sciogliere in acqua e portando a bollore, facendo ridurre leggermente il liquido. Dopo di che spegniamo la fiamma e lasciamo intiepidire, mentre intanto possiamo lavare le fragole, eliminando il ciuffo verde e tagliando il frutto a pezzetti.

Mettiamo i tocchetti di fragola in un mixer o in un frullatore con il succo di limone appena spremuto e filtrato da eventuali nocciolini, poi frulliamo fino a ridurre la frutta a purea. Filtriamo il liquido con un colino in una ciotola e aggiungiamo lo sciroppo di stevia ormai freddo.

Il prodotto può essere travasato in una sorbettiera, se ce l’abbiamo, oppure in una vaschetta di alluminio per gelato, da mettere in freezer per un paio d’ore. Dopo questo tempo, tiriamo fuori e mescoliamo con una forchetta per evitare che la granita si trasformi in un cubo di ghiaccio, ma resti più morbida.

Ripetiamo questa operazione ogni mezz’ora fino ad ottenere la consistenza giusta.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta