CANI E GATTI

Il gatto non si fa toccare: le cause e come risolvere il disagio

LEGGI IN 2'

Quando ospitiamo un amico di zampa in casa, dobbiamo essere consapevoli delle esigenze che il nostro compagno di quotidianità e avventure può avere. Ma non solo, in quanto è anche necessario capire cosa magari cerca di comunicare, comportandosi in una certa maniera.

Se parliamo di gatti, la prima cosa da dire è che non è affatto inusuale che si abbia a che fare con esemplari schivi, che non amano farsi coccolare troppo. Di sicuro il micio ha i suoi tempi e i suoi momenti, i primi per decidere quanto e quando fidarsi dell’amico umano, i secondi per approfittare della presenza bipede per avere un piacevole contatto fisico.

Qualora capiti che il gatto non si fa toccare affatto o reagisce male quando ci avviciniamo per farlo, dobbiamo considerare alcuni elementi importanti. Innanzi tutto, c’è da capire da quanto tempo Fuffy è parte della famiglia. Se è con noi da poco e magari non è proprio cucciolo, la sua diffidenza è ancora elevata e ha bisogno di tempo per acclimatarsi.

Può capitare che animali adottati da rifugi abbiano una storia alle spalle non semplice, motivo per cui non vedono gli umani come fonte di benessere. In questi casi è essenziale, se siamo convinti di riuscire a gestire amici a quattro zampe problematici, fare in modo che siano loro a cercarci, avendo molta pazienza nei loro riguardi.

Ma se il gatto non si fa toccare, il problema potrebbe anche essere di natura fisica, perché magari ha dolore al busto o alla schiena e non vuole essere preso in braccio o accarezzato nelle zone sensibili. Facciamo caso ad altri eventuali sintomi, come vocalizzi particolari, andatura non uniforme o posizioni per riposare diverse dal solito.

In caso di dubbi chiediamo un consulto al veterinario, che ci può aiutare a capire se il nostro amico, magari un po’ anziano, ha problemi di colonna vertebrale o altro. Ma in realtà un professionista ci può anche suggerire, qualora le cause dell’allontanamento del gatto quando tentiamo toccarlo fossero psicologiche, rimedi per ridurre il disagio nell’animale.

Solitamente si consigliano spray o collari ai feromoni, che riducono ansia e stress naturalmente.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta