TEMPO LIBERO

3 esperimenti di scienza da fare a casa

LEGGI IN 2'

Gli esperimenti di scienza sono un ottimo modo per intrattenere il bambino, soprattutto quando utilizzi degli oggetti o degli alimenti che già hai in casa. Sono divertenti e lo conducono per mano, senza che se ne accorga, nel magico mondo della scienza e della razionalità. Vediamo insieme alcune prove pratiche.

Crea colonne arcobaleno. Scopri la densità con questo esperimento arcobaleno. Avrai bisogno di zucchero, acqua, cinque bicchieri e quattro coloranti alimentari. Allinea quattro dei cinque bicchieri e riempire ciascuno con esattamente 45 ml di acqua. Quindi, usa un paio di gocce di colorante alimentare per dare a ogni bicchiere d'acqua un colore diverso. Il passaggio successivo consiste nell'aggiungere lo zucchero in ordine decrescente di densità (4 cucchiai, 3 cucchiai, 2 cucchiai, 1 cucchiaio) a ogni bicchiere. Iniziate dal bicchiere più denso (quello con 4 cucchiai di zucchero). Usalo per riempire il bicchiere vuoto di un quarto. Aggiungere le altre soluzioni in ordine decrescente di densità (3 cucchiai, 2 cucchiai, 1 cucchiaio). Fatto con attenzione, dovresti avere quattro diversi livelli separati sapientemente!

Il sale scioglie il ghiaccio. Lo sai perché? Prova a verificarlo. Basta riempire un bicchiere con acqua e tre o quattro cubetti di ghiaccio e immergervi un filo. Noterai che non succede nulla. Quindi, cospargi di sale grosso mantenendo lo spago nel bicchiere (toccando i cubetti). Tira fuori la corda. Noterai che alcuni cubetti di ghiaccio si attaccheranno temporaneamente al tuo filo. Il sale scioglie lo strato esterno del cubetto di ghiaccio. Quindi, quando il sale passa, i cubetti si ricongelano, intrappolando la corda.

Colora le piante. Mettere le verdure nella tintura alimentare ti mostra esattamente come funzionano le piante a livello cellulare. Avrai bisogno di lattuga romana o del sedano, colorante alimentare e una tazza d'acqua. Taglia il fondo di una foglia di lattuga o di un gambo di sedano. Mettilo in acqua tinta e controlla di nuovo nei prossimi due giorni.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta